Ferroviarie sarde al vaglio di GdF e Carabinieri: sequestrate decine di locomotive e carrozze storiche – VIDEO

Nuovo

Ferroviarie sarde al vaglio di GdF e Carabinieri: sequestrate decine di locomotive e carrozze storiche – VIDEO

Nuovo |
martedì 23 Febbraio 2021 - 13:05
Ferroviarie sarde al vaglio di GdF e Carabinieri: sequestrate decine di locomotive e carrozze storiche – VIDEO

Carabinieri i Fiamme Gialle sequestrano treni d'epoca

Giacevano abbandonate da decenni e in pessimo stato di conservazione, nonostante fossero patrimonio storico non solo della Sardegna ma di tutta Italia.

Il blitz della Guardia di Finanza di Cagliari, in collaborazione con i Carabinieri, è scattato all’alba di oggi e ha portato al sequestro di 30 tra locomotive, carrozze ferroviarie e vecchie “littorine”, tutto materiale rotabile a scartamento ridotto risalente al periodo tra i primi del ‘900 e il 1932 e in sosta da decenni nei depositi di Monserrato, Mandas, Sassari e Macomer. Gli inquirenti valutano alcune ipotesi di reato: dal danneggiamento del patrimonio storico culturale nazionale, all’uso illecito di beni culturali, fino all’abuso d’ufficio.

Le indagini condotte dalle Fiamme gialle sono partite diverse settimane fa e si sono sviluppate in sinergia con i Carabinieri e in particolare i militari del Nucleo tutela patrimonio culturale. Gli investigatori di Fiamme gialle e Arma, coordinati dalla Procura, hanno effettuato verifiche all’interno delle varie stazioni ferroviarie che hanno permesso di constatare lo stato di carrozze e “littorine”, considerati ormai beni di interesse storico/artistico e di conseguenza da tutelare adeguatamente e destinare a un uso compatibile con il loro carattere storico.


Le immagini del blitz nei depositi ferroviari

I mezzi sequestrati facevano e fanno parte della flotta utilizzata per la rete ferroviaria a scartamento ridotto della Sardegna che si estende per oltre 600 chilometri contro gli oltre mille di tutta la rete ferroviaria dell’Isola, un percorso anche turistico denominato “Trenino Verde”.  La Sardegna è l’unica regione dove la rete complementare a scartamento ridotto supera per estensione quella ferroviaria principale.

Carabinieri i Fiamme Gialle sequestrano treni d'epoca

Carabinieri i Fiamme Gialle sequestrano treni d’epoca

Un tempo il servizio di linea e turistico era garantito dalle Ferrovie Complementari della Sardegna, oggi è assicurato dall’Azienda di trasporto pubblico extraurbano della Regione, l’ARST. «Il sequestro – spiegano gli inquirenti – si è reso necessario al fine di assicurare il corpo di reato in attesa di accertare, anche a mezzo di successive attività ispettive da espletare con l’ausilio di personale qualificato della soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio di Cagliari, l’effettivo interesse culturale del parco rotabile, nonché la consistenza, lo stato di conservazione e manutenzione dello stesso.

© Tutti i diritti riservati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta