Estorsione, droga e armi: 11 misure cautelari eseguite dalla Questura di Nuoro

Nuovo

Estorsione, droga e armi: 11 misure cautelari eseguite dalla Questura di Nuoro

Nuovo |
giovedì 18 Febbraio 2021 - 07:21
Estorsione, droga e armi: 11 misure cautelari eseguite dalla Questura di Nuoro

Un momento del blitz

Si è conclusa alle prime luci dell’alba, un’importante operazione della Polizia di Stato della Questura di Nuoro che ha eseguito 11 misure cautelari tra Noragugume, Dualchi, Birori, Macomer e Orune  per i reati di estorsione, droga e armi, con l’impiego di numerose unità cinofile della Polizia di Stato, della Polizia Penitenziaria e della Guardia di Finanza e con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine “Sardegna” e del VI Reparto Volo di Fenosu.

Cinque persone sono finite in carcere, 3 ai domiciliari, 2 hanno ricevuto la misura dell’obbligo di dimora e una quella dell’obbligo di firma. L’indagine, coordinata dal pubblico ministero Marco De Crescenzo con la supervisione del procuratore capo di Oristano, Ezio Domenico Basso, è stata avviata agli inizi del 2020 a seguito di un’estorsione maturata negli ambienti agro-pastorali nei comuni di Noragugume e Dualchi.

Le immagini dell’operazione

Tre degli indagati sono accusati di avere richiesto denaro celando il reale intento di impossessarsi di alcuni appezzamenti di terreno nell’ambito di dissidi sorti e mai sopiti tra le famiglie coinvolte nella sanguinosa faida di Noragugume, spiegano gli investigatori. Le vittime si erano poi procurate delle armi, spesso illegalmente detenute, con l’obiettivo di difendersi.

Negli ultimi mesi Noragugume è stato teatro di numerosi atti intimidatori che hanno coinvolto gli indagati: nel solo mese di gennaio sono state date alle fiamme due autovetture e sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco diversi capi di bestiame e un cavallo. I successivi sviluppi investigativi hanno consentito di scoprire un consistente giro di affari legato al traffico de marijuana con il coinvolgimento di diverse persone e con il sequestro di oltre 12 kg di marjuana. Nel corso della mattinata di oggi sono proseguite le perquisizioni e sono stati sequestrati circa 52  chili di marijuana detenuti da uno degli indagati in un ovile ed è stato sequestrato munizionamento illegalmente detenuti da un altra persona sotto indagine.

La Squadra Mobile della Questura di Nuoro e gli uomini del Commissariato di P.S. di Ottana hanno così ricostruito una lunga serie di episodi legati alla cessione di varie dosi di stupefacente, individuandone i responsabili.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta