Varianti Covid. Crisanti insiste: “Non bastano zone rosse, lockdown chirurgico”

Nuovo

Varianti Covid. Crisanti insiste: “Non bastano zone rosse, lockdown chirurgico”

mercoledì 17 Febbraio 2021 - 16:00
Varianti Covid. Crisanti insiste: “Non bastano zone rosse, lockdown chirurgico”

Il virologo Andrea Crisanti

L’esperto è sicuro: “di questo passo a marzo 30-40mila casi al giorno”

«Se non si adottano misure di contenimento, se rimaniamo tutte zone gialle, con zone bianche, possiamo arrivare a 30-40mila casi al giorno verso metà marzo. Bisogna anticipare, altrimenti poi c’è un prezzo da pagare».

Ne è convinto il virologo Andrea Crisanti, direttore di Microbiologia e virologia dell’Università di Padova, ospite di Un giorno da pecora, su Rai Radio 1.

«Le zone rosse funzionano, però è chiaro che se abbiamo focolai con variante brasiliana o sudafricana non basta: bisogna proprio chiudere, essendo severissimi, altrimenti neutralizziamo l’arma che abbiamo, perché il vaccino è molto meno efficace contro queste varianti – ha spiegato. Ci sono un paio di focolai di brasiliana, in Umbria e Abruzzo, dove ci sono delle zone rosse ma bisognerebbe proprio chiudere, con un lockdown chirurgico».

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta