martedì 27 ottobre 2020, Aggiornato alle 17:46
Home > CRONACA REGIONALE > “Spiagge contingentate”: lo richiedono i comuni costieri all’assessore Sanna

“Spiagge contingentate”: lo richiedono i comuni costieri all’assessore Sanna

Uno scorcio del mare di Turas (S. Novellu)

 

Contingentare gli ingressi nelle spiagge, e la necessità di avviare una campagna di sensibilizzazione alle norme di sicurezza, anche con l’ausilio di personale dedicato da impiegare in azioni di informazione sulle prassi corrette da seguire.

Sono alcune delle richieste fate da alcuni amministratori dei 69 Comuni costieri della Sardegna in una videoconferenza coordinata dall’Assessore agli Enti Locali Quirico Sanna, nella quale  fruibilità dei litorali e sorveglianza per la sicurezza dei bagnanti sono stati al centro dei lavori.

«Fondamentale – ha sottolineato l’assessore Sanna – sarà il controllo sanitario, a tutela della sicurezza di tutti. Da parte degli amministratori sono state avanzate varie proposte, come la richiesta allo Stato di un contributo straordinario per sostenere gli oneri di un servizio che sarà necessariamente maggiorato, e per attuare una campagna informativa destinata, in varie lingue, ai turisti».

«È stato un importante momento di confronto, ha detto l’assessore Sanna, con coloro che hanno una conoscenza dettagliata delle criticità del proprio territorio».

Gli amministratori faranno pervenire tutte le loro richieste e le criticità all’assessore per una programmazione efficace.

 

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento

error:
× CONTATTACI