martedì 14 luglio 2020, Aggiornato alle 12:25
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Le cavallette tornano a invadere il Nuorese: lo denuncia Coldiretti

Le cavallette tornano a invadere il Nuorese: lo denuncia Coldiretti

L'invasione delle cavallette nelle campagne di Ottana
L'invasione delle cavallette nelle campagne di Ottana

Dopo l’invasione dell’estate scorsa, ritornano le cavallette in Sardegna e divorano foraggio, grano, erba medica e quanto trovano sulla loro strada. Quest’anno compaiono in anticipo rispetto al 2019 e in numero maggiore. L’epicentro continua ad essere la valle del Tirso, nel centro Sardegna, e i paesi che vi ruotano attorno Ottana, Bolotana, Orotelli, Sarule .

Lo denuncia la Coldiretti Nuoro -Ogliastra

«È già da dieci giorni che i terreni dei nostri agricoltori sono preda delle cavallette – ha spiega il presidente della Coldiretti Nuoro-Ogliastra Alessandro Serra – e oltre ai paesi vicino alla valle del Tirso quest’anno sta colpendo anche la bassa Ogliastra e qualche paese del Sarcidano.

Lo scorso anno avevamo chiesto un aiuto alla Regione per il dissodamento dei terreni in estate e primo autunno, in maniera tale da scalzare le uova che le cavallette depongono in quel periodo ma purtroppo non è stato fatto niente. Né potevamo trattare i terreni con antiparassitari che inquinano molto, in piena pandemia. L’unica cosa da fare ora è procedere al dissodamento dei terreni con tempestività».

La Coldiretti chiede l’aiuto della Regione. «Per procedere al dissodamento dei terreni con tempestività chiediamo risorse alla Regione, quantomeno per poter acquistare il gasolio agricolo per i trattori che dovranno iniziare ad arare i terreni e pagare la manodopera che dovesse essere impiegata dalle aziende agricole, già piegate dalla crisi causati dal Coronavirus».

Lascia un commento

error: Content is protected !!
× CLICCA PER CONTATTARCI