martedì 14 luglio 2020, Aggiornato alle 11:16
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Coronavirus. Positivo un cittadino di Oliena

Coronavirus. Positivo un cittadino di Oliena

Oliena, il palazzo comunale (foto S.Novellu)
Oliena, il palazzo comunale (foto S.Novellu)

 

“Sono stato appena informato dai familiari, che un nostro concittadino è risultato positivo al Covid-19, in seguito al tampone di controllo eseguito al San Francesco di Nuoro”. È quanto scrive il sindaco di Oliena Bastiano Congiu sulla pagina social del Comune per informarne la popolazione.

“Il mio primo pensiero va proprio a loro – prosegue il Sindaco – che ringrazio per averci messo subito al corrente, a cui voglio portare l’abbraccio di tutta la comunità e l’augurio di una pronta guarigione per il loro congiunto. Una notizia questa che ci riempie di tristezza e preoccupazione, che speravamo fino all’ultimo di non dover ricevere mai e che comunichiamo con la massima trasparenza e senso di responsabilità nei confronti di tutta la comunità.
Il caso riguarda una persona che era stata ricoverata in ospedale per essere sottoposto ad altra terapia, che mai aveva manifestato sintomi riconducibili al virus, a conferma che questo è un nemico subdolo che si aggira tra noi in forma silenziosa e che può colpire quando meno te lo aspetti”. 

“Sembrava che dovessimo prepararci ad affrontare la cosiddetta “Fase 2”, in maniera tranquilla, senza patemi d’animo, con mal celata soddisfazione per essere riusciti a contenere il diffondersi del contagio nel nostro paese. Purtroppo non siamo stati così fortunati, dobbiamo ritenerci ancora in uno stato di emergenza sanitaria.
In comune è già attivo il COC e siamo a totale disposizione per qualunque informazione e per gestire tutte le necessità delle persone. Continueremo a fare tutto quello che è in nostro potere per garantire la massima attenzione e il massimo supporto alla nostra comunità, sotto ogni punto di vista”.

Attendiamo ancora comunicazioni ufficiali da parte degli organi competenti, ATS e Prefettura, in modo da monitorare attentamente la situazione. In questi momenti non bisogna entrare nel panico, non serve farsi prendere dalla paura, ma è comunque necessario continuare a essere prudenti e rispettare tutte le forme per evitare i contagi, perché come vedete la guerra non è affatto terminata. Chiediamo  – conclude Congiu – ancora una volta alla cittadinanza la massima collaborazione, con attenzione e rispetto scrupoloso delle prescrizioni. Dobbiamo essere vicini alle persone che in questo momento soffrono la preoccupazione della malattia e alle loro famiglie che vivono queste giornate tra ansie e paure”.

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento

error: Content is protected !!
× CLICCA PER CONTATTARCI