domenica 5 luglio 2020, Aggiornato alle 20:45
Home > CRONACA REGIONALE > Raddoppiano i posti di terapia intensiva ma senza i respiratori e i ventilatori richiesti

Raddoppiano i posti di terapia intensiva ma senza i respiratori e i ventilatori richiesti

 

In video conferenza con i giornalisti, il presidente della regione Sardegna Solinas è  entrato nel dettaglio del piano di azione per contrastare il Covid 19 soffermandosi sopratutto sull’aumento dei posti di terapia intensiva. Allo stato attuale la Sardegna dispone di 133 posti letto, la Regione ha incrementato tale numero predisponendone 22 in più all’ospedale universitario di Sassari e 19 al Mater di Olbia.

Si tratta di un piano modulare che come ha detto Solinas, ha l’obiettivo di raddoppiare i posti letto attualmente disponibili.  L’unico problema però è che mancano i respiratori e ventilatori richiesti alla Protezione Civile nazionale che come ha ribadito Solinas non si sa quando arriveranno. Il dato positivo è che nei prossimi giorni è previsto l’arrivo di 40mila test rapidi da effettuare anche fra gli operatori delle case di riposo .

Per ora l’unica offensiva che la Regione Sardegna può attuare contro il virus è quella di far rispettare al meglio le ordinanze in vigore e «schiacciando il più possibile il picco e diluire la curva nel tempo per non far crollare il sistema sanitario»  ha concluso il Presidente.

© Tutti i diritti riservati

 

 

Lascia un commento

error: Content is protected !!