giovedì 27 febbraio 2020, Aggiornato alle 20:30
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Orgosolo. Chiuso il processo sui corsi: un anno e 6 mesi al Vice sindaco

Orgosolo. Chiuso il processo sui corsi: un anno e 6 mesi al Vice sindaco

Uno scorcio di Orgosolo (foto S.Novellu)
Uno scorcio di Orgosolo (foto S.Novellu)

Un anno e sei mesi alal vice sindaca di Orgosolo Bora Podda e all’imprenditore di Macomer Pierpaolo Pani con sospensione condizionale della pena per entrambi, e interdizione dai pubblici uffici per il vicesindaco. Assoluzione piena, invece, per la ragioniera del Comune di Orgosolo Angela Corda.

Questa la sentenza emessa oggi, dopo una breve camera di consiglio, dal collegio dei giudici del tribunale di Nuoro, presieduto da Giorgio Cannas, nei confronti dei tre imputati accusati a vario titolo di falso ideologico, truffa aggravata, abuso d’ufficio e falso in atto pubblico per il conseguimento di erogazioni pubbliche nell’ambito dei corsi, organizzati a Orgosolo nel 2012 all’interno del progetto “5 per 1” per la sensibilizzazione sui temi della legalità.

Podda e Pani sono stati condannati per solo reato di falso ideologico, assolti invece dalle altre imputazioni di truffa e abuso d’ ufficio.. Promossi dal Consorzio Cuncordia i corsi sarebbero stati effettuati fuori dai tempi previsti per ricevere un finanziamento di 30mila euro. Per rientrare nei termini, i tre avrebbero falsamente riportato una data per le lezioni non corrispondente a quella reale. Il Pm Andrea Ghironi nella sua requisitoria aveva sollecitata la condanna a 1 anno e 9 mesi per Podda, 1 anno e 3 mesi per Pani e l’assoluzione per Corda.

Gli avvocati Giovanna Angius e Andrea Gaddari, difensori di Bora Podda, Tullio Monni per Angela Corda, Marcello Mereu e Basilio Brodu per Pierpaolo Pani, hanno cercato di smontare l’impianto accusatorio chiedendo l’assoluzione dei loro assistiti. Stamattina la replica del Pm e la controreplica dei difensori.

Lascia un commento