giovedì 27 febbraio 2020, Aggiornato alle 17:47
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Moro attacca Soddu: “l’improvvisazione e l’inadeguatezza di questo governo cittadino provoca danni e incertezze”

Moro attacca Soddu: “l’improvvisazione e l’inadeguatezza di questo governo cittadino provoca danni e incertezze”

Leonardo Moro, alla presentazione del progetto Nuoro 20-25 (foto S.Novellu)
Leonardo Moro, alla presentazione del progetto Nuoro 20-25 (foto S.Novellu)

“Non c’è bisogno di attendere alcuna replica da parte dell’Amministrazione sui rilievi posti dalla Corte dei Conti. Gli argomenti furono trattati a fondo a suo tempo allorquando, tutta l’Opposizione prese posizione, sulla stampa e in Consiglio, sulla forzatura nell’interpretazione delle norme, mettendo in guardia lo stesso Consiglio. Restano i fatti: non si contano più i rilievi e le intimazioni degli organi di controllo posti a carico del Comune di Nuoro in materia di Bilancio. Ogni scadenza è accompagnata dagli ultimatum della Regione, questa Amministrazione si è macchiata del primo caso della storia di commissariamento ad acta in occasione del Bilancio di Previsione 2019/2021, ogni documento contabile viene pesantemente ripreso dalla Corte dei Conti. Da ultimo, appunto, la vicenda dei fondi regionali per l’abbattimento dei debiti derivanti da pratiche espropriative”.

Esordisce così una nota di Leonardo Moro (Progetto Nuoro 20-25) a proposito della contestazione da parte della Corte dei Conti di una parte del finanziamento concesso al Comune di Nuoro per l’azzeramento dei debiti (APPROFONDISCI).

“L’intera Opposizione consiliare – prosegue Moro – già nel 2018 aveva rilevato le gravi anomalie nella quantificazione della somma chieste alla Regione. Furono inseriti  mutui già pagati anziché il debito residuo come dice la norma, mutui che niente avevano a che vedere con pratiche espropriative e persino debiti ancora da riconoscere; insomma una gestione tutt’altro che oculata e invece tesa ad ottenere quello che non era dovuto e che oggi la Corte dei Conti segnala e chiede di rivedere e restituire. Si segnalò anche l’illegittima copertura rateale del Disavanzo di Amministrazione del 2016”.

Tutti i nodi vengono al pettine, l’improvvisazione e l’inadeguatezza complessiva di questo governo cittadino provoca danni e incertezze. Spero di non sentire ancora false dichiarazioni in materia di risanamento di Bilancio, pur di appuntarsi un qualcosa al petto. Il Bilancio è una cosa seria e non può essere oggetto di strombazzanti dichiarazioni elettorali. L’amministrazione Soddu ha fallito anche in questo campo, due volte: prima costituendosi un alibi per l’intero mandato lamentando squilibri di Bilancio, mai chiariti e sempre sventolati per autoassolversi, successivamente con una gestione faziosa e inefficace, che incorre sistematicamente nelle pesanti critiche da pare degli organi di controllo, incapace di pensare qualsiasi soluzione. Nuoro non merita tutto questo – conclude la nota – in questa materia, così come in tutte quelle che attengono alla cosa pubblica serve una nuova responsabilità e spiccata competenza per salvare il salvabile. Niente scuse dunque per un fallimento grave e ingiustificabile”.

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento