mercoledì 26 febbraio 2020, Aggiornato alle 22:29
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Comunali 20-25. Il progetto Nuoro 20-25 ha il suo candidato sindaco: è Lisetta Bidoni

Comunali 20-25. Il progetto Nuoro 20-25 ha il suo candidato sindaco: è Lisetta Bidoni

Lisetta Bidoni (foto S.Novellu)
Lisetta Bidoni (foto S.Novellu)

 

È una sala gremita quella che accoglie la presentazione pubblica del Progetto Nuoro 20.25 e della candidata sindaca Lisetta Bidoni.

Moderatrice dell’evento la giornalista Carlotta Lucato, con l’avvocato Irene Melis la quale, nel corso del proprio contributo ha illustrato il progetto di una Nuoro alternativa, con una comunità politica che vuole farsi portatrice e portavoce di una visione condivisa, un movimento che mira a colmare i vuoti, con un programma politico che parta dal basso.

L'incontro di presentazione del progetto Nuoro 20-25 alla Satta (foto S.Novellu)

L’incontro di presentazione del progetto Nuoro 20-25 alla Satta (foto S.Novellu)

«La Crisi di fiducia – ha dichiarato Melis – verso le istituzioni locali è innegabile, è necessaria l’inclusione perciò vogliamo proporci come forza aggregante inclusiva e partecipativa, dove vogliamo il coinvolgimento diretto dell’opinione pubblica in ogni aspetto che la riguarda, colmando una distanza siderale».

L'incontro di presentazione del progetto Nuoro 20-25 alla Satta (foto S.Novellu)

L’incontro di presentazione del progetto Nuoro 20-25 alla Satta (foto S.Novellu)

Antifascismo, partecipazione, ambiente, inclusione, donne: sono alcune delle parole chiave di un gruppo che si presenta eterogeneo anche sotto il profilo di genere.

Ex insegnante, sindacalista e attivamente coinvolta nelle attività della città con progetti di inclusione e attualmente presidente regionale UNICEF Italia, Lisetta Bidoni prende la parola con voce rotta dall’emozione:«Mi assumo un impegno importante davanti alla città. Vedo una presenza ricca e larga partecipazione, che considero un grande riconoscimento. La nostra è una visione di una comunità politica – ha spiegato la Bidoni – di uomini e donne con esperienze diverse ma accomunate da stessi valori. Siamo una comunità che per amore della città si presenza agli elettori ed elettrici e a chi non si riconosce con un segno di rinnovamento e discontinuità dal passato. Ci presentiamo alla città con un programma, un logo, un nome, un progetto realistico e visionario. I bisogni dei cittadini e della città saranno al centro del nostro programma».

Leonardo Moro, alla presentazione del progetto Nuoro 20-25 (foto S.Novellu)

Leonardo Moro, alla presentazione del progetto Nuoro 20-25 (foto S.Novellu)

Citando l’opera di Calvino Le città invisibiliLeonardo Moro parla di una città che dona, che ha l’obbligo di donare le risposte alle sue domande: «Nuoro è una città sospesa perennemente in attesa; noi vogliamo una Nuoro vivibile. La città è in preda alla destrutturazione, mancano gli obiettivi. La politica non è una chimera, dobbiamo far avvicinare i cittadini alla buona politica e questo è un progetto sostenibile. Non vogliamo perdere più tempo e rinvigorire il campo politico. Non siamo contro nessuno ma vogliamo fare molto per la nostra città, senza tavoli e senza politichese. Assieme a voi vogliamo bene alla nostra città».

La presentazione del progetto Nuoro 20-25 (foto S.Novellu)

La presentazione del progetto Nuoro 20-25 (foto S.Novellu)

L’incontro si è chiuso con l’intervento di alcuni giovani nuoresi che hanno spiegato le ragioni del loro impegno in politica.

F. Becchere

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento