giovedì 5 dicembre 2019, Aggiornato alle 17:01
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Via Rossini. L’assessore Dettori promette: “nel 2020 ripristinerò l’ascensore fermo da 30 anni”

Via Rossini. L’assessore Dettori promette: “nel 2020 ripristinerò l’ascensore fermo da 30 anni”

L'assessore comunale ai Lavori Pubblici Gianni Dettori (f. C. Nuoresi)
L'assessore comunale ai Lavori Pubblici Gianni Dettori (f. C. Nuoresi)

 

C’è una novità importante per i residenti delle palazzine comunali di via Rossini numero 7 a Nuoro,  che ai primi di novembre avevano denunciato una situazione di estremo degrado con gli ascensori che non avevano mai funzionato dal 1985 (APPROFONDISCI).

L'ascensore fuori uso

L’ascensore fuori uso

L’assessore comunale ai Lavori Pubblici Gianni Dettori, in carica da giugno scorso,  ha promesso che con l’anno nuovo impegnerà circa 80mila euro per il ripristino dell’ascensore in uno stabile dove sono presenti non solo famiglie con bambini, anziani e anche disabili ma anche  un giovane con distrofia muscolare per il quale le difficoltà sono facilmente immaginabili visto che abita proprio all’ultimo piano.

L’assessore ha fatto queste affermazioni dopo lo svolgimento dell’assemblea consiliare nella quale è stata fatta una variazione di bilancio da oltre un milione e mezzo di euro.

«Era mia premura impegnare questi soldi già nel mese di dicembre ma non è stato possibile in quanto per un iter burocratico che prevede tante autorizzazioni non rientravamo nei tempi tecnici per iniziare i lavori. Ma con il nuovo anno sarà mia premura attivarmi quanto prima per far entrare in funzione l’ascensore».

Intanto l’assessore Dettori ha già risolto un’altra situazione di criticità nella palazzina: ha fatto bonificare e chiudere un  ex locale commerciale nel quale era stata danneggiata da cinque anni la serranda.

In balia degli incivili, questo,  era diventato una discarica e il bagno -in dotazione del locale-  veniva utilizzato da chiunque per fare i bisogni in condizioni igieniche non proprio ottimali con effetti devastanti: regno per ratti giganti e un tanfo insopportabile che ammorbava passanti e inquilini.

Lascia un commento