giovedì 9 luglio 2020, Aggiornato alle 22:49
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Nel giorno della ricorrenza del ciclone Cleopatra si cercano soluzioni per il Ponte di Oloè

Nel giorno della ricorrenza del ciclone Cleopatra si cercano soluzioni per il Ponte di Oloè

Il ponte di Oloè (foto C.Nuoresi)
Il ponte di Oloè (foto C.Nuoresi)

 

Il 18 novembre è una data infausta per la nostra terra, che oggi rimette e riveste i panni del lutto per ricordare i suoi figli morti nell’alluvione del 2013. Una rara perturbazione 6 anni fa si abbatté, furiosa, sopratutto nel nord est della Sardegna causando 16 morti: 13 nella provincia di Olbia e 3 nella provincia di Nuoro.

Il ciclone Cleopatra  esattamente in queste ore si  mostrò violentissimo cogliendo una terra impreparata con esondazioni, strade bloccate ed interrotte.

Vertice sul Ponte di Oloè

La sorte ha voluto che nella mattinata di oggi si sia tenuto  in Regione  un vertice sul Ponte di Oloè. La  struttura  ancora inagibile per molteplici motivi, è diventata vergognosamente il simbolo del dopo Cleopatra  per il cui crollo, morì l’agente scelto Luca Tanzi e i colleghi in auto con lui, rimasero gravemente feriti mentre cercavano di scortare un’ambulanza al più vicino ospedale con a bordo una ragazza poco prima soccorsa.

Il consigliere Regionale Pierluigi Saiu

Il consigliere Regionale Pierluigi Saiu

Durante la riunione, chiesta dal consigliere regionale presidente della commissione Autonomia, Pierluigi Saiu (Lega), è stato evidenziato che il progetto di installazione di un ponte militare in prossimità della località Papalope sta andando avanti.

I sindaci di Oliena e Dorgali

I sindaci di Oliena e Dorgali

Una soluzione transitoria, oggi possibile grazie alle modifiche normative e che consentirà di ripristinare l’attraversamento del fiume Cedrino, in attesa che trovi soluzione la questione principale relativa alla riapertura del collegamento principale ossia Oloè tra Oliena e Dorgali,  attraversamento strategico non solo per le due comunità ma per tutto il Nuorese.

Al tavolo tecnico sulla situazione del Ponte di Oloè, l’assessore regionale dei Lavori pubblici, Roberto Frongia, il consigliere regionale del Psd’Az, Franco Mula, i sindaci di Oliena e Dorgali e il Commissario straordinario della Provincia di Nuoro.

«Si tratta di una vicenda molto delicata che richiede chiarezza su molti aspetti, in particolare quelli relativi alla staticità del ponte. Si tratta di valutazioni di ordine tecnico alle quali dobbiamo rimetterci. Le popolazioni non possono, però, – ha affermato Saiu – continuare a rimanere isolate e noi abbiamo il dovere di trovare soluzioni adeguate. Ringrazio, in particolare, l’assessore Frongia per il lavoro fatto in questi mesi e per l’impegno profuso. Su questa battaglia – ha concluso – le rappresentanze del territorio sono unite»-.

S. Meloni F. Becchere

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento

error: Content is protected !!