mercoledì 13 novembre 2019, Aggiornato alle 12:50
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > La Turchia non si ferma: continuano i combattimenti contro i curdi

La Turchia non si ferma: continuano i combattimenti contro i curdi

Continuano le operazioni Turche in Siria contro i curdi siriani : il presidente Erdogan minaccia l’Ue con lo spauracchio dei profughi, mentre il presidente Usa Trump, fino ad ora deciso a non prestare nessuna forma di aiuto ai curdi, ora tuona con minacce di sanzioni economiche.

Il richiamo all’agire in modo umanitario sembra finora non aver turbato il presidente Erdogan, ma la minaccia di sanzioni che potrebbero mettere in ginocchio la già provata economia turca: questo linguaggio potrebbe avere conseguenze sul panorama che si sta delineando e che assume dei contorni preoccupanti.

L’operazione militare turca, intanto, nel nordest della Siria è entrata nel suo terzo giorno. L’offensiva, almeno a parole, non sta piacendo quasi a nessuno, soprattutto per il rischio che il conflitto venga sfruttato dall’ISIS per riorganizzarsi dopo le sconfitte subite negli ultimi anni in Siria.

Nei fatti le differenze tra paesi stanno però impedendo di prendere misure punitive rilevanti contro la Turchia, che molto probabilmente potrà continuare senza grossi ostacoli la sua occupazione del nordest della Siria.

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento