lunedì 14 ottobre 2019, Aggiornato alle 12:52
Home > CRONACA REGIONALE > Turismo: l’assessore Chessa punta sul sistema del multiscalo

Turismo: l’assessore Chessa punta sul sistema del multiscalo

Cagliari, attracco di una nave Tirrenia in porto (foto S.Novellu)
Cagliari, attracco di una nave Tirrenia in porto (foto S.Novellu)

Occorrono scelte coraggiose e forti con un deciso cambio di passo per far sì che il turismo crocieristico possa incrementare i flussi. E questo si può fare solo attuando il sistema del multiscalo». Ne è convinto l’assessore regionale del Turismo, Gianni Chessa che, nel corso della presentazione dell’Italian Cruise Day, in programma a Cagliari il prossimo 18 ottobre, ha lanciato la proposta agli esperti che prenderanno parte all’annuale forum di riferimento in Italia del comparto croceristico.  «Un evento – ha detto l’assessore Chessa – che serve anche a fare delle riflessioni per il futuro,  per rafforzare i rapporti commerciali e vedere come il traffico crocieristico possa essere incrementato».

I numeri sono importanti. Quasi 500 mila passeggeri sbarcati in Sardegna nel 2019 di cui 297 mila solo a Cagliari.

Poi Chessa  a concluso che vuole puntare sull’entroterra e la lunga stagione.  « Finanzierò  i grandi eventi quelli da metà ottobre a metà maggio – ha sottolineato Chessa –  nei cosiddetti mesi di spalla dove la Sardegna ha qualche problema.  È il periodo critico per il turismo dove c’é un forte calo delle presenze perché il mare si vende da solo per quattro mesi all’anno. I croceristi sono una grande risorsa e non possiamo perderli. Se uniamo le forze e facciamo sistema, i risultati arrivano. Diamo servizi, ma per farlo bisogna anche ampliare le infrastrutture, dai porti agli scali aerei, dalla rete viaria alle piccole strade interne dove manca la segnaletica stradale turistica. Tutte situazioni critiche che ben conosciamo e che vogliamo assolutamente cancellare».

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento