venerdì 20 settembre 2019, Aggiornato alle 15:46
Home > CRONACA REGIONALE > Sanità: in Sardegna oltre 400 i medici specializzandi senza contratto

Sanità: in Sardegna oltre 400 i medici specializzandi senza contratto

L'ingresso delSan Francesco di Nuoro (f. C.N).

 

Nel 2025 a livello nazionale saranno circa 17.000 i medici specialisti che verranno a mancare negli ospedali it. In Sardegna saranno 1154 i posti in meno che vanno ad aggiungersi agli 8.000 posti persi dal 2009 ad oggi.

Lo scenario è inquietante considerando che  attualmente presenti oltre quattrocento medici abilitati non ammessi alle scuole di specializzazione medica, per mancanza di finanziamenti sufficienti a coprire tutte le domande.

I Consiglieri regionali del Centro Sinistra primo firmatario Roberto Deriu a cui si aggiungono Meloni, Piscedda, Cocco, Ganau, Comandini, Moriconi, Corrias e Piano, hanno presentato una mozione al presidente della Regione Cristian Solinas.

Considerato che “alla formazione specialistica di area sanitaria si accede mediante un concorso pubblico, come previsto dal Decreto Legislativo del 17 agosto 1999, n 368, e successivi Decreti Ministeriali;  i soldi a disposizione per le borse di accesso alle scuole non sono sufficienti oltretutto  per  quest’anno sono stati banditi 8.905 contratti di scuola di specializzazione, di cui 8.000 finanziati con risorse statali, e i restanti con risorse regionali, e che il numero di partecipanti al concorso si è attestato interno ai 20.000 medici; impegnano il Presidente della Regione e la Giunta Regionale a presentare, entro sessanta giorni, un piano pluriennale di copertura del fabbisogno della Sardegna che affronti i seguenti problemi: carenza di borse di specializzazione medica e medici specialisti all’interno degli ospedali”.

Lascia un commento