lunedì 11 novembre 2019, Aggiornato alle 19:53
Home > CRONACA REGIONALE > Attentati ai sindaci. La regione promette: “nessuno sarà lasciato solo”

Attentati ai sindaci. La regione promette: “nessuno sarà lasciato solo”

Il sindaco di Cardedu Piras con l'assessore Sanna
Il sindaco di Cardedu Piras con l'assessore Sanna

«Nessuno sarà lasciato solo: nessun sindaco, nessun amministratore locale. Su questo fronte saremo tutti uniti senza distinzione di colore politico, perché ci sentiamo tutti soldati in prima linea e nessun soldato sarà abbandonato a se stesso». Lo ha detto l’assessore regionale degli Enti locali, Quirico Sanna, che oggi a Cardedu ha incontrato il sindaco Matteo Piras, vittima nei giorni scorsi di un grave atto intimidatorio.

«Oggi sono venuto a trovare l’amico Matteo – ha detto Sanna – per dirgli, a nome mio, del presidente Christian Solinas, e di tutta la Giunta, che non è e non sarà solo e che la massima istituzione sarda è vicina a lui e alla sua comunità. Oggi iniziamo un percorso che non sarà solo quello di Cardedu ma di tutta la Sardegna, perché non ci sarà una nuova stagione di bombe e attentati. Noi resisteremo e non ci faremo intimorire da chi pensa di occupare la politica della gente onesta e capace. Non lasceremo mai spazio ai delinquenti», ha concluso l’assessore Sanna.

Lascia un commento