giovedì 29 ottobre 2020, Aggiornato alle 19:46
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Abusivismo in spiaggia: telecamere puntate sui litorali del Nuorese

Abusivismo in spiaggia: telecamere puntate sui litorali del Nuorese

Lotta all’abusivismo commerciale lungo le spiagge e nelle località balneari di Dorgali e pianificazione dell’installazione delle telecamere di videosorveglianza nella zona Ottana-Bolotana e nei Comuni di Jerzu e Osini.

Sono le decisioni assunte in Prefettura a Nuoro dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto Anna Aida Bruzzese.

Approvato il progetto presentato dal Comune di Dorgali relativo alla “Prevenzione e contrasto dell’abusivismo commerciale e della contraffazione. Spiagge sicure – Estate 2019”, che prevede: il potenziamento dei servizi di polizia municipale con l’assunzione di personale a tempo determinato e l’implementazione del lavoro straordinario; l’acquisto di una imbarcazione per permettere agli agenti di raggiungere le aree del territorio maggiormente frequentate dai turisti, tra le quali Cala Cartoe, Cala Fuili e Cala Luna, non raggiungibili via terra.

Parere favorevole del Comitato anche ai progetti di videosorveglianza. Quello presentato dalla Provincia di Nuoro consentirà il posizionamento di 29 telecamere fisse e 13 mobili in 20 postazioni nell’area Ottana-Bolotana e in un punto all’interno del comparto dell’ex Enichem-Montefibre. Nel Comune di Jerzu, invece, saranno installate 17 telecamere, nove delle quali con lettura targa, per il completo monitoraggio dei vari punti di accesso al centro abitato.

Grazie al progetto presentato dal Comune di Osini sarà infine potenziata la rete di videosorveglianza presente e attualmente non funzionante, costituita da otto telecamere.

Lascia un commento

error:
× CONTATTACI