lunedì 20 maggio 2019, Aggiornato alle 17:05
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Nuoro. Studentessa trova 10mila euro in contanti e li restituisce

Nuoro. Studentessa trova 10mila euro in contanti e li restituisce

Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.

 

Universitaria di 25 anni trova fuori da un supermercato una borsa contenente 10 mila euro in contanti e la restituisce. Questa la sintesi di una bella storia accaduta a Nuoro venerdì scorso.

Sara (nome di fantasia), nuorese e studentessa di psicologia cui manca solo la tesi, visibilmente emozionata e ancora incredula, ci racconta come sono andate le cose: «È stata una serie di coincidenze che, fortunatamente, hanno portato a restituire i soldi alla legittima proprietaria. Arrivata davanti a un centro commerciale cittadino, in zona Biscollai – riferisce Sara, prima di entrare, mi sono fermata all’ingresso dove sono collocati i carrelli della spesa e ho acceso una sigaretta. Ho visto, quindi, un uomo appostato dall’altra parte, guardava verso la mia direzione in modo insistente e quasi imbarazzante. Inizialmente ho pensato che volesse importunarmi, poi ho capito che, con ogni probabilità, stava puntando una borsa che una cliente distratta, aveva dimenticato dentro un carrello».

A questo punto, Sara ha preso la borsa e «il primo istinto è stato quello di aprirla; una volta visto che c’era un cellulare ho tentato di chiamare qualcuno della rubrica telefonica ma senza esito. Al suo interno, oltre a numerose carte di credito c’era anche un borsello con tanti contanti – prosegue Sara – che non ho contato ma solo dopo dalla proprietaria ho appreso dell’importo esatto».

«Ero confusa, istintivamente ho valutato di entrare all’interno del market e mettere in vista la borsa, pensando che sicuramente qualcuno sarebbe tornato a reclamarla e nel frattempo mi sono fatta anche la spesa». Così è stato: dopo circa una mezz’ora è arrivata la proprietaria della borsa che si è rivolta al box ed è stata vista da Sara.

«Mi sono subito precipitata dalla signora, che, ovviamente era agitata e, infatti, poi mi ha specificato che all’interno della borsetta c’era un borsello contenente 10mila euro di proprietà del padre».

Una storia a lieto fine grazie all’onestà e alla correttezza di una 25enne che conclude: «molte persone mi hanno criticato per aver restituito i soldi ma questa è la mia educazione e, inoltre, il pensiero che io stessa avrei potuto trovarmi al posto della signora non mi avrebbe fatto vivere in pace».

© Tutti i diritti riservati

 

 

Lascia un commento