martedì 21 maggio 2019, Aggiornato alle 14:00
Home > CRONACA REGIONALE > Regionali 2019: ecco i nomi di tutti gli eletti – venerdì il passaggio di consegne

Regionali 2019: ecco i nomi di tutti gli eletti – venerdì il passaggio di consegne

Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.
Consiglio regionale
La discussione in Consiglio regionale sulla rete ospedaliera

 

24 giorni dopo le Elezioni regionali, poco prima delle 14,00 di oggi, l’ufficio elettorale della Corte d’appello ha consegnato in Consiglio regionale il plico contenente i nomi degli eletti della XVI legislatura.

Questo l’elenco degli eletti (oltre al presidente della Regione Christian Solinas e a Massimo Zedda): Piero Comandini – PD, 5225 preferenze; Giuseppe Meloni – PD, 5100; Angelo Cocciu -Forza Italia, 4629; Cesare Moriconi – PD, 4369; Giovanni Chessa – Partito Sardo D’azione, 4065; Gianfranco Ganau – PD, 3951; Michele Pais – Lega Salvini Sardegna, 3686; Antonello Peru – Forza Italia, 3638; Nanni Lancioni – Partito sardo d’azione, 3543; Valter Piscedda – PD, 3469; Alessandra Zedda – Forza Italia, 3321; Fabio Usai – Partito sardo d’azione, 3287; Giovanni Satta – Partito sardo d’azione, 2930; Andrea Biancareddu – Pro Sardinia – Unione di centro, 2811; Stefano Tunis, Sardegna20venti – Tunis, 2790; Piero Maieli – Partito sardo d’azione, 2775; Desiré Alma Manca – Movimento 5 stelle, 2752; Stefano Schirru – Partito sardo d’azione, 2693; Antonio Piu – Futuro comune con Massimo Zedda, 2621; Giuseppe Talanas – Forza Italia, 2522; Salvatore Corrias – PD, 2493; Eugenio Lai – Liberi e Uguali Sardigna Zedda Presidente, 2460; Pietro Moro – Sardegna 20venti – Tunis, 2448; Gianluigi Piano – PD, 2424; Paolo Truzzu – Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale, 2375; Francesco Agus – Campo progressista Sardegna, 2375; Giorgio Oppi – Pro Sardinia-Unione di centro, 2373; Roberto Deriu – PD, 2339; Emanuele Cera – Forza Italia, 2319; Michele Cossa – Riformatori sardi, 2305,; Franco Mula – Partito sardo d’azione, 2269; Pierluigi Saiu – Lega Salvini – Sardegna, 2209; Alfonso Marras – Riformatori Sardi, 2137; Andrea Piras – Lega Salvini – Sardegna, 2051; Nico Mundula – Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale, 2042; Domenico Gallus – Sardegna 20venti -Tunis, 1973; Daniele Secondo Cocco – Liberi e Uguali Sardigna – Zedda Presidente, 1891; Michele Ciusa – Movimento 5 stelle, 1709; Giovanni Antonio Satta – Riformatori sardi, 1618; Aldo Salaris – Riformatori sardi, 1552; Maria Laura Orrù – Sardegna in Comune con Massimo Zedda, 1528; Dario Giagoni – Lega Salvini Sardegna, 1450; Elena Fancello – Movimento 5 stelle, 1443; Ignazio Manca – Lega Salvini Sardegna, 1363; Gian Franco Satta – Campo Progressista Sardegna, 1349; Gian Filippo Sechi Pro Sardinia – Unione di Centro, 1340; Roberto Franco Michele Li Gioi – Movimento 5 stelle, 1277; Francesco Mura – Fratelli d’Italia -Alleanza nazionale, 1272; Annalisa Mele – Lega Salvini Sardegna, 1118; Carla Cuccu – Movimento 5 stelle, 1097; Franco Stara – Futuro comune con Massimo Zedda, 1041; Valerio De Giorgi – Fortza Paris, 972; Michele Ennas – Lega Salvini Sardegna, 877; Alessandro Solinas – Movimento 5 stelle, 865; Sara Canu – Lega Salvini Sardegna, 830; Diego Loi – Noi la Sardegna con Massimo Zedda, 789; Roberto Caredda – Sardegna Civica, 694; Laura Caddeo – Noi la Sardegna con Massimo Zedda, 620.

Il passaggio di consegne tra il presidente uscente Francesco Pigliaru e il neo governatore Christian Solinas, intanto, si terrà venerdì 22, alle 17 a Villa Devoto a Cagliari.

«Da oggi questo non è più il mio luogo di lavoro. Tutto è pronto per accogliere il nuovo Presidente. Buon lavoro a Christian Solinas» – scrive Pigliaru sul suo profilo Facebook.

«Dopo 24 giorni esatti dalle elezioni, è stata ufficializzata la proclamazione degli eletti nel Consiglio regionale. Ora tutti al lavoro! Fortza paris!» risponde Solinas in un altro post.

Christian Solinas

Christian Solinas

Con la proclamazione degli eletti, intanto, scattano i 20 giorni entro i quali il neo governatore deve convocare la prima seduta della 16/a legislatura in Consiglio regionale. Secondo prime indiscrezioni potrebbe essere già la settimana prossima. I lavori dell’Aula saranno presieduti dal consigliere più anziano, Giorgio Oppi (Udc), mentre i quattro consiglieri più giovani saranno chiamati ad esercitare le funzioni di segretario.

Subito dopo il giuramento del presidente della Regione dei Consiglieri si procede all’elezione del presidente del Consiglio, quindi si dovrebbe passare la parola al governatore che potrebbe già in questa prima seduta nominare gli assessori e il vice presidente della Giunta e illustrare il programma di legislatura. Normalmente questo avviene in una successiva convocazione dell’Aula.

Lascia un commento