Al via il 21° campionato regionale sardo per cani da seguita su cinghiale - "Memorial Giuseppe Carboni”

mercoledì 22 maggio 2019, Aggiornato alle 15:05
Home > CRONACA REGIONALE > Al via il 21° campionato regionale sardo per cani da seguita su cinghiale – “Memorial Giuseppe Carboni”

Al via il 21° campionato regionale sardo per cani da seguita su cinghiale – “Memorial Giuseppe Carboni”

Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.
Due allevatori di cani da caccia sezionati
Due allevatori di cani da caccia sezionati

 

Organizzato dalla SIPS (Società Italiana Pro Segugio) di Oristano, con sede a Samugheo, dal 21 al 24 marzo 2019 si svolgerà il 21° “Memorial Giuseppe Carboni”, Il campionato regionale sardo per cani da seguita su cinghiale.

Per l’occasione si confronteranno 15 mute, 25 singoli e 30 coppie di segugi italiani ed esteri iscritti ai libri genealogici, in una verifica zootecnica su cinghiale – senza abbattimento – nel terreno libero, riconosciuta a livello nazionale con attribuzione di C.A.C., nelle classi singolo – coppia o muta, che verranno valutati da esperti giudici ENCI, sia morfologicamente che per le doti venatorie sul selvatico.

Un allevatore di cani da caccia sezionati

Un allevatore di cani da caccia sezionati

La tappa del 21° campionato sardo nelle quattro giornate prestabilite, grazie alla preziosa collaborazione delle province di Oristano e Nuoro nonché delle amministrazioni comunali, dell’agenzia Forestas. Servizio territoriale di Oristano, del Corpo Forestale di Vigilanza Ambientale, delle autogestite dei comuni interessati e dei proprietari dei terreni, sarà ospitata dai comuni di Samugheo, Laconi, Villaurbana, Villanova Truschedu, Allai, Fordongianus e Macomer.

Allevatori di cani da caccia sezionati

Allevatori di cani da caccia sezionati

Giunta alla 21esima edizione e riconosciuta a livello nazionale, la manifestazione richiama ogni anno la presenza di numerosi appassionati e di segugi da tutta l’isola e dalle altre regioni d’Italia, contribuendo a valorizzare il territorio sardo nelle sue particolari e caratteristiche varietà.

Lascia un commento