lunedì 10 agosto 2020, Aggiornato alle 17:45
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Pili sul traffico di migranti: “un fiume di denaro e documenti al porto di Cagliari”

Pili sul traffico di migranti: “un fiume di denaro e documenti al porto di Cagliari”

Il deputato di Unidos pubblica un video – denuncia: è evidente che ci sono persone che lucrano sull’immigrazione

Un gruppo di migranti fermo davanti al porto di Cagliari, uno di loro con in mano numerose banconote, gli altri che piano piano gli consegnano denaro, mentre un altro consulta dei fogli di carta.

Questo è  quanto si vede in un video pubblicato sul profilo Facebook dal deputato di Unidos Mauro Pili che denuncia l’esistenza di una presunta organizzazione: “Un fiume di denaro, documenti e una vera e propria organizzazione di migranti, presumibilmente algerini. Le immagini … sono la drammatica testimonianza dei traffici di denaro che ruotano intorno ai migranti nell’area cagliaritana. … si tratta di migranti che manipolano rotoli di denaro, con banconote da 100 € passate di mano in mano sino a giungere a colui che pare essere il dominus della situazione. Uno riceve il denaro … e l’altro detiene il malloppo di documenti presumibilmente concatenati con il prelievo del denaro. Tutto questo si è svolto in queste ore davanti al porto di Cagliari e non sarebbe la prima volta…”

Il video pubblicato su Facebook da Mauro Pili

“Un traffico inaudito – prosegue Pili – per il quale occorre fare urgenti verifiche e capire dove, come e quando quel denaro è stato recuperato e soprattutto con quale scopo veniva elargito al capo dell’organizzazione… Questa organizzazione, evidente nel video pubblicato, rappresenta un’inquietante conferma di quanto denunciai qualche mese fa sul traffico di documenti e non solo tra piazza Matteotti e piazza del Carmine. Ora il tutto si è spostato dentro il porto. C’è chi sta lucrando e gestendo questa mole di migranti provenienti soprattutto dall’Algeria. Si tratta di un fenomeno che va contrastato in ogni modo”.

“In questo caso niente c’entra l’accoglienza ma è evidente che ci sono persone e organizzazioni che lucrano pesantemente su questo fenomeno dell’immigrazione. Trasmetterò queste immagini agli inquirenti perché possano valutarne gli eventuali rilievi sotto ogni punto di vista”. “A cosa servono quei denari? … E soprattutto qual è la sua provenienza! … Il rischio – conclude il Deputato – è che Cagliari diventi un crocevia nefasto di organizzazioni dedite al traffico non soltanto di uomini ma anche di affari poco chiari”.

 

 

 

Lascia un commento

error: Content is protected !!