lunedì 11 novembre 2019, Aggiornato alle 19:53
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > L’artigianato sardo sbarca su Amazon: si aprono nuovi orizzonti sui mercati nazionale, inglese, tedesco e, a breve, americano

L’artigianato sardo sbarca su Amazon: si aprono nuovi orizzonti sui mercati nazionale, inglese, tedesco e, a breve, americano

La vetrina del Made in italy su AmazonLa vetrina del Made in italy su Amazon
La vetrina del Made in italy su Amazon

Ceramica, coltelleria, gioielli, legno, tessitura, vetro, complementi d’arredo e abbigliamento. Le produzioni tradizionali isolane da ieri on-line nel marketplace “Made in Italy” di Amazon

Gli artigiani sardi sbarcano su uno dei portali commerciali più importanti al mondo.

Una vetrina dedicata alle produzioni tradizionali isolane da ieri on-line nel marketplace “Made in Italy” di Amazon, sui mercati nazionale, inglese e tedesco e, a breve, anche in quello USA.

Il presidente Francesco Pigliaru, l’assessore del Turismo, Artigianato e Commercio, Francesco Morandi, e il marketplace manager di Amazon, Giulio Lampugnani, hanno presentato oggi il progetto alla Fiera dell’Artigianato artistico e del tappeto di Mogoro.

PIGLIARU: «Le opportunità offerte dall’e-commerce sono importanti per tutti, ma per un’isola lo sono mille volte di più. È un cambio epocale, una scommessa gigantesca che siamo pronti ad affrontare e che vogliamo vincere. L’iniziativa che illustriamo oggi è un primo, importante passo in questa direzione», ha detto il presidente Francesco Pigliaru. «Siamo la prima regione italiana a sbarcare con il nostro artigianato artistico sulla vetrina del Made in Italy della piattaforma, preceduti solo dalla città di Firenze. Grazie a questo importante passaggio, gli artigiani sardi possono iniziare a presentarsi insieme, ognuno con il proprio pezzetto di eccellenza, al mercato mondiale. Il nostro ruolo è accompagnarli, facilitare il percorso e favorire le collaborazioni, oggi con Amazon, domani con altri grandi protagonisti dell’e-commerce internazionale. Lavoriamo perché dopo l’artigianato artistico sia la volta dell’agroalimentare, l’altro potenziale straordinario che possediamo e che messo in rete potrà essere volano di sviluppo diffuso, in grado di creare lavoro e benessere. Abbiamo investito moltissimo sulla banda ultra-larga, che in tempi brevi riusciremo a portare in tutti i Comuni della Sardegna comprese le aree rurali. È un altro tassello per costruire il futuro della Sardegna che vogliamo – ha concluso il Presidente -, una terra che sa crescere portando nel mondo le sue produzioni di qualità».

MORANDI: «Oggi festeggiamo uno degli eventi più importanti e il tassello fondamentale di un progetto ambizioso di valorizzazione dell’artigianato artistico, tradizionale e di design della Sardegna. Attraverso l’e-commerce stiamo presentando al mondo prodotti di straordinaria qualità, che raccontano la nostra regione e una storia profonda», ha aggiunto l’assessore del Turismo, Artigianato e Commercio, Francesco Morandi. «L’identità, la cultura e il radicamento territoriale si trasformano in un’emozione e in un oggetto che da oggi può essere acquistato in una vetrina mondiale. La Regione, che ha accompagnato gli artigiani verso questo importante traguardo, proseguirà l’azione con misure di promozione, assistenza tecnica e creando opportunità di commercializzazione su una serie di altri canali, tra cui i nuovi shop Sardegna negli aeroporti regionali”, ha detto il titolare del Turismo sottolineando, da ultimo, l’importanza del nuovo progetto di rilancio del marchio Isola, lo storico cavallino disegnato da Eugenio Tavolara. Gli ex centri pilota saranno riaperti, col coinvoltimento degli Enti locali, diverranno centri di produzione, esposizione e formazione».

I protagonisti della nuova vetrina Sardegna su Amazon sono i 57 artigiani che hanno aderito al progetto, che non ha avuto costi per la Regione Sardegna. Sul portale commerciale internazionale si venderà la ceramica, la coltelleria, i gioielli, legno, tessitura, vetro, complementi d’arredo e abbigliamento prodotti nell’isola. Quasi ottocento gli oggetti sardi che ora potranno essere acquistati on-line. Un’opportunità importantissima che proietterà la Sardegna, i suoi artigiani e le loro opere sul palcoscenico globale.

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento