mercoledì 5 agosto 2020, Aggiornato alle 15:35
Home > CRONACA REGIONALE > Barracelli: una legge per professionalizzazione e integrazione nella Polizia locale

Barracelli: una legge per professionalizzazione e integrazione nella Polizia locale

Un fuoristrada dei Barracelli
Un fuoristrada dei Barracelli
Un fuoristrada dei Barracelli

Un fuoristrada dei Barracelli

Professionalizzare, ampliare le funzioni e salvaguardare i 5.300 volontari che operano nelle oltre 150 compagnie barracellari della Sardegna: è questo l’obiettivo della proposta di legge presentata in Consiglio regionale da Pd e Sel.

Attualmente i barracelli possono contare su 4,5 milioni di euro all’anno quale contributo alle spese generali, equipaggiamento e assicurazione, a cui si aggiunge il premio al termine della stagione (30 settembre) e i 350 mila euro stanziati dalla Regione perla certificazione sanitaria, ma le qualifiche e la formazione dei volontari sono rimaste ferme al 1988.

In 24 articoli la proposta di legge prevede un migliore coordinamento con le forze di Polizia e la Protezione civile, maggiori poteri di controllo e di intervento nelle campagne con funzioni di polizia locale e il superamento dei confini comunali per ciascuna compagnia ove l’intervento ne richieda la necessità.

«I regolamenti comunali devono essere aggiornati e i barracelli devono poter estendere i confini del proprio ruolo con un impegno regionale – ha spiegato il capogruppo Pd, Pietro Cocco – e questo non può essere frutto di un semplice volontariato».

Per il consigliere Piero Comandini «avremo campagne più sicure, tutelate e presidiate, grazie ad un corpo di polizia che possa svolgere il ruolo previsto dalle normative nazionali”. Secondo Daniele Cocco, capogruppo di Sel, i barracelli rappresentano “una grande risorsa per la Sardegna, ma la loro figura deve essere contestualizzata ai tempi moderni».

Lascia un commento

error: Content is protected !!