TASI, questa sconosciuta

Sonia

TASI, questa sconosciuta

Sonia |
martedì 07 Ottobre 2014 - 09:38
TASI, questa sconosciuta

Uno scorcio di Nuoro in direzione della Cattedrale (© foto S. Novellu)

Una panoramica di Nuoro (© foto S. Novellu)

Una panoramica di Nuoro (© foto S. Novellu)

Se ne parla poco ma la TASI è in scadenza: I° acconto da versare entro il 16 ottobre

Dopo le polemiche sulla TARI, da qualche giorno si dirada la nebbia e iniziano a delinearsi le linee guida relative alle modalità di calcolo e pagamento dell’altra tassa pronta ad abbattersi sulle tasche dei contribuenti, la cosiddetta TASI, Tassa sui Servizi Indivisibili a carico del possessore di immobili e dell’utilizzatore degli stessi istituita con deliberazione del Consiglio Comunale del 17.06.2014 n. 18 .

Il pagamento della TASI deve avvenire in autoliquidazione.

Questo significa che non troveremo alcun bollettino nella cassetta delle lettere ma dovremo essere noi contribuenti a calcolare l’importo dovuto e a effettuarne il versamento

La base imponibile sulla quale va calcolata la TASI è la rendita catastale rivalutata del 5% e adeguata ai moltiplicatori previsti dall’Articolo 13, comma 4, Decreto Legge n.201/211 convertito dalla legge n.214/11 e successive modificazioni. Il Comune di Nuoro ha deliberato che l’aliquota per qualsiasi immobile è pari all’1 per mille.

Nel caso che l’immobile sia nella piena disponibilità del titolare del diritto reale, cioè del proprietario, sarà lui a dover versare il 100% del tributo. Se, invece, l’immobile è occupato da un soggetto diverso dal titolare del diritto (proprietario), il soggetto che occupa è tenuto a versare il 20% del tributo; il restante 80% è a carico del proprietario. Nell’eventualità in cui l’immobile sia occupato da persona diversa dal proprietario da un periodo non superiore ai sei mesi, il versamento dovrà essere effettuato interamente dal titolare del diritto reale (proprietario, usufruttuario, etc).

Scadenza: il versamento dovrà essere effettuato nel seguente modo:
•    in acconto il 16 ottobre;
•    a saldo il 16 dicembre.
Il contribuente potrà scegliere di effettuare il versamento anche in unica soluzione entro il 16 ottobre.

Nel caso di locali in multiproprietà o centri commerciali, il soggetto che gestisce i servizi comuni è responsabile del versamento della TASI per le parti comuni.

Sul sito istituzionale del Comune di Nuoro è possibile avere maggiori ragguagli sulla TASI, un calcolatore per conoscere l’importo da versare, o per ricavare la rendita catastale.

© Tutti i diritti riservati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta