sabato 11 luglio 2020, Aggiornato alle 13:03
Home > CULTURA E SPETTACOLO > Brundibar per non dimenticare: uno spettacolo all'Eliseo

Brundibar per non dimenticare: uno spettacolo all'Eliseo

Nuoro, le vetrine all'ingresso del Teatro Eliseo (foto S. Novellu)

Nuoro, le vetrine all’ingresso del Teatro Eliseo (foto S. Novellu)

27 gennaio Giornata della Memoria

La Scuola Civica di Musica “A.Chironi” di Nuoro, nell’ambito delle azioni di promozione dell’attività didattica della Scuola e di diffusione della cultura della musica e dei principi universali di libertà e di coesistenza tra i popoli, ha programmato la realizzazione per l’ anno  scolastico 2013-2014, dell’opera di Hans Krása “Brundibar”. La stessa Scuola, operando in chiave interistituzionale, ha coinvolto nel progetto alcune delle realtà più significative, da un punto di vista culturale, della Città di Nuoro quali: Istituto Comprensivo n°2 “P.Borrotzu”, L’Ente Musicale di Nuoro, l’Istituto “Ciusa” sezione Liceo Artistico.

Questa mattina, in occasione di una conferenza stampa, il vice sindaco Leonardo Moro, ha spiegato l’importanza di eventi simili, che servono per tenere viva nella nostra mente una tragedia umana come quella dell’olocausto ebraico.

La locandina dell'opera Brundibar, in scena all'Eliseo

La locandina dell’opera Brundibar, in scena all’Eliseo

La trama: la composizione di Brundibar è avvenuta durante la priginia dell’autore nel campo di concentramento di Terezín (Theresienstadt).

La piccola, luminosa partitura manoscritta arrivata fino a noi per testimoniare e ricordare con la forza della musica e della poesia i bambini, più di un milione, e gli artisti che persero la vita ed ogni traccia dei loro stessi corpi fisici nella tragedia dell’Olocausto, verrà riproposta proprio il giorno della memoria (27 gennaio) del 2014 e questa volta con l’intero organico strumentale previsto dal compositore Hans Krása.

L’apparente “leggerezza” della storia dei due fratellini che con l’aiuto degli amici: gatto, uccellino e cane ed insieme agli altri bambini della città riusciranno ad avere la meglio sul cattivo Brundibar ha una straordinaria forza eversiva che, fra le pieghe della favola, nasconde un canto di rivolta e di ribellione. Tale leggerezza del racconto consente di spiegare con semplicità attraverso la musica e le parole, ai giovanissimi, ma non solo, uno dei periodi più tristi della nostra storia e che la giornata della memoria appunto, invita a “NON DIMENTICARE”.

L’oepra Brundibar sarà preceduta dall’esecuzione di alcuni brani a cappella e con accompagnamento al pianoforte cantati dal coro di voci bianche “P.Borrotzu”.

Per la giornata del 27 gennaio 2014 sono previste due recite alla mattina destinate alle scuole che volessero assistervi previa prenotazione e in serata un’ultima recita aperta all’intera cittadinanza.

©TUTTI I DIRITTI RISERVATI

Lascia un commento

error: Content is protected !!
× CLICCA PER CONTATTARCI