Bitti: servono aiuti per la ricostruzione

Sonia

Bitti: servono aiuti per la ricostruzione

martedì 26 Novembre 2013 - 09:22
Bitti: servono aiuti per la ricostruzione

Bitti, ciclone Cleopatra (foto Salvatore Novellu)

Bitti, speleologi al lavoro (foto Salvatore Novellu)

Bitti, speleologi al lavoro (foto S. Novellu – Cronache Nuoresi)

Occorre ripristinare la viabilità e mettere in sicurezza le abitazioni

Durante il sopralluogo sulle terre devastate dal ciclone Cleopatra nel Nuorese abbiamo raccolto gli umori dei cittadini e degli amministratori, i quali hanno manifestato tutta la loro gratitudine nei confronti di quanti in questi giorni si sono dati da fare per organizzare raccolte di beni destinati alle popolazioni colpite e i volontari che si sono prestati senza risparmiarsi a fornire una mano d’aiuto.

A Bitti spiegano, però, che il paese è stato colpito duramente nel suo sistema viario e in quello idrogeologico, e che ora l’esigenza primaria è quella di mettere in sicurezza le abitazioni che sono sorte nelle zone dove dove l’ingrossamento dei corsi d’acqua interrati ha provocato in cedimento degli strati soprastanti, esponendole al rischio di crollo. La zona maggiormente interessata dal fenomeno è quella di via Cavallotti, dove si contano quattro abitazioni evacuate, e la sottostante Piazza Asproni, dove il manto stradale è sprofondato lasciando aperta una voragine nel punto in cui era a dimora prima un grosso albero, e che ora, per ragioni di sicurezza è stata transennata.

In questi giorni i canali interrati sono ispezionati dai membri dei Gruppi Speleo provenienti da Nuoro, Oristano e Perdasdefogu, per comprenderne la reale situazione e capire quali sono le zone più a rischio, al di la di quanto si vede dall’esterno.

Spiegano, dunque gli amministratori che in questo momento l’esigenza primaria è quella economica. Servono i soldi per  ripristinare le vie di accesso al paese, ricostruire i ponti crollati o consolidare quelli danneggiati, mettere in sicurezza le vie compromesse all’interno del centro abitato e le abitazioni sorte lungo di esse. Oltre ai soldi si ha necessità di attrezzi da lavoro e materiali per l’edilizia.

Chiunque volesse fare una donazione alle vittime dell’alluvione (relativamente a Bitti) può effettuarla sul CC bancario intestato al Comune di Bitti,  Piazza Asproni 47

CODICE IBAN: IT84N0101585250000000011498

CODICE BIC: BPMOIT22 XXX

causale: Pro alluvione

S.Nov. © Tutti i diritti riservati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta