sabato 26 maggio 2018, Aggiornato alle 15:46
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Mamoiada. Derubano un 92enne ma, grazie ai vicini, finiscono in manette

Mamoiada. Derubano un 92enne ma, grazie ai vicini, finiscono in manette

Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.
Polizia (foto S.Novellu)
Polizia (foto S.Novellu)

Hanno depredato l’abitazione di un anziano 92enne il quale, per fortuna, al momento dell’irruzione dei ladri non era in casa. Il bottino ammonta a circa 7.000 euro.

Purtroppo per loro, i due rapinatori non sono passati inosservati ai vicini, che li hanno visti uscire dalla casa togliendosi il passamontagna, e non hanno perso tempo segnalando alla Polizia il numero di targa dell’autovettura a bordo della quale hanno tentato di dileguarsi.

La rapina è stata effettuata questa mattina a Mamoiada.

La sala operativa della Questura di Nuoro ha subito sguinzagliato i propri uomini sul posto e questi, in collaborazione con i colleghi di Orgosolo ed Ottana, hanno dato  vita a una caccia all’uomo, intercettando poco dopo il veicolo sulla 131 e bloccandolo al km 23.400, diretto a Cagliari. A bordo del mezzo, risultato noleggiato, viaggiavano due cagliaritani di 33 e 32 anni, entrambi con precedenti.

Nel corso della perquisizione, i militari hanno rinvenuto all’interno del mezzo alcuni strumenti di effrazione, una lima e dei guanti in lattice. Condotti al Commissariato di Ottana, la perquisizione è stata approfondita col rinvenimento di 5.500 euro occultati all’interno dell’autovettura, una parte sotto l’intercapedine del volante di guida e l’altra in uno spazio vuoto ricavato tra il cambio e il vano poggiapiedi.

I due sono stati arrestati per concorso in furto in abitazione pluriaggravato e per possesso ingiustificato di chiavi alterate e di grimaldelli.

Lascia un commento