Maltempo. Estate sarda squassata dal maltempo: a Bitti ancora l’incubo alluvione

Nuovo

Maltempo. Estate sarda squassata dal maltempo: a Bitti ancora l’incubo alluvione

giovedì 11 Agosto 2022 - 19:57
Maltempo. Estate sarda squassata dal maltempo: a Bitti ancora l’incubo alluvione

Uno scorcio di Bitti

L’estate in Sardegna si concede una pausa. Per tutto il pomeriggio un’ampia perturbazione ha scaricato a terra fulmini e chicchi di grandine.

I temporali hanno fatto capolino nel centro dell’Isola, in particolare nel Nuorese, poco dopo l’ora di pranzo con locali bombe d’acqua che, secondo le prime informazioni, non hanno causato danni ma solo disagi, con strade allagate alle periferie e nelle zone rurali dei paesi e qualche allagamento.

Forti folate di vento accompagnate da una scrosciante pioggia hanno portato il temporale dalla Barbagia di Seulo e Mandrolisai sino a Cagliari.

Diversi turisti hanno dovuto abbandonare in fretta e furia le spiagge della costa orientale per ripararsi dalla tempesta passeggera. Le situazioni di maggiore disagio a Monastir ed Escolca, dove la strada comunale alle porte del paese e la provinciale per Gergei risultano impraticabili a causa di allagamenti e per al presenza di fango e detriti sull’asfalto.

Bomba d’acqua anche a Bitti, il paese devastato dall’alluvione del novembre 2020 e reduce dal nubifragio di pochi giorni fa. Nel centro abitato sono intervenuti i Vigili del fuoco per l’allagamento del piano terra di un’abitazione e sono in azione gli operai della Provincia e del Comune, rispettivamente sulla Strada provinciale 3 che collega Bitti a Onanì e sulla circonvallazione sud del centro abitato, dove ci sono stati allagamenti e detriti sulla carreggiata. In questo momento una vera e propria bomba d’acqua con forti venti si sta abbattendo su Cagliari.

Secondo i meteorologi dell’Aeronautica militare di Decimomannu il tempo sarà instabile fino a sabato e tenderà a migliorare gradualmente da domenica in poi

Sostieni l'informazione libera e indipendente di Cronache Nuoresi

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta