Nuoro. Il TEN si rinnova e si conferma eccellenza nel panorama culturale non solo sardo

Nuovo

Nuoro. Il TEN si rinnova e si conferma eccellenza nel panorama culturale non solo sardo

sabato 25 Giugno 2022 - 11:18
Nuoro. Il TEN si rinnova e si conferma eccellenza nel panorama culturale non solo sardo

L'ingresso al Teatro Eliseo (foto S.Novellu)

Il teatro TEN di Nuoro si conferma eccellenza nel panorama culturale e artistico locale, regionale e nazionale, sia dal punto di vista dell’offerta, che dell’innovazione tecnologica in chiave ambientale. Grazie alla collaborazione tra Teatro di Sardegna e Comune di Nuoro, in queste ore il ministero della Cultura ha infatti assegnato due importanti riconoscimenti per attività e interventi che avverranno nella struttura nuorese: il festival Autunno Danza e le azioni di ammodernamento ed efficientamento energetico con i fondi del PNRR.

Il MiC ha introdotto nel nuovo regolamento 2022/2024, che distribuisce il Fondo unico dello spettacolo, una politica dei centri di produzione della danza. Tra le quattro nuove istanze su tutto il territorio nazionale, l’associazione culturale Spaziodanza – che da oltre 25 anni organizza e produce il festival di danza contemporanea e arti performative Autunno Danza – ha ottenuto il riconoscimento di Centro di produzione nazionale della danza, grazie alla marcata individuazione da parte del MiC della qualità artistica del progetto e della capacità professionale di intercettare talenti e creare sinergie nel territorio.

Grazie al progetto presentato dalla cooperativa Teatro di Sardegna e cofinanziato dal Comune di Nuoro, il TEN ha poi ricevuto l’assegnazione dei fondi relativi al Pnrr Cultura – sempre gestiti dal MiC – per azioni di efficientamento energetico degli spazi culturali. L’intervento prevede un costo di circa 350mila euro e riguarderà azioni per la transizione ecologica del teatro: dalla sostituzione degli impianti di riscaldamento e raffrescamento, a quella di tutti i punti luce a elevato assorbimento energetico, fino all’installazione di un impianto fotovoltaico. Un altro tassello che compone una politica strategica in coerenza con gli obiettivi dell’Agenda 2030 e per il rilancio dei numerosi spazi culturali presenti nella città.

«Dopo i 20 milioni ottenuti dalla città per i progetti presentati dal Comune per interventi di rigenerazione urbana – commenta il sindaco Andrea Soddu –, dal Pnrr arriva un altro prezioso contributo che consente di proseguire nella strada dell’ammodernamento e la riqualificazione dei nostri spazi culturali cittadini, perseguendo allo stesso tempo gli obiettivi dell’efficientamento e del risparmio energetico. Tutto ciò – continua Soddu – accompagnato dall’importante riconoscimento assegnato al festival Autunno Danza e all’associazione Spaziodanza, che potenzia e proietta l’offerta culturale proposta dal Ten sempre più al di fuori dei confini locali».

Così Momi Falchi, direttrice artistica di Autunno Danza: «Il primo e unico Centro di produzione della Danza in Sardegna segna una tappa storica per l’isola: appurata la presenza di talenti e fermento nel mondo della danza contemporanea, Spaziodanza si assume la responsabilità  di creare occasioni lavorative per i tanti professionisti della danza che provengono, abitano o transitano per la Sardegna, per dare sostegno alle nuove generazioni e creare ponti con i tanti linguaggi della contemporaneità».

Commenta Massimo Mancini, direttore generale del Teatro di Sardegna e direttore della candidatura Nuoro Capitale Italiana della Cultura 2020: «È necessario adeguare i luoghi e gli spazi pubblici alla transizione ecologica, con azioni che riducono la produzione di CO2 e con pratiche virtuose, volta alla formazione di personale specializzato, capace di realizzare progettualità e economie in un’ottica green».

Sostieni l'informazione libera e indipendente di Cronache Nuoresi

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta