Nuoro. Il sorriso di Samba si è spento per sempre: una colletta per riportare il suo corpo in Senegal

Sonia

Nuoro. Il sorriso di Samba si è spento per sempre: una colletta per riportare il suo corpo in Senegal

giovedì 08 Luglio 2021 - 20:27
Nuoro. Il sorriso di Samba si è spento per sempre: una colletta per riportare il suo corpo in Senegal

Raccolta fondi per riportare Samba a casa (foto S.Novellu)

“La vita va come deve andare, non siamo noi a decidere. Certo la prudenza aiuta ma a volte la vita inciampa lo stesso. Così come ha inciampato la vita di Samba, che da un giorno all’altro è scomparso”.

Recita così un foglio appeso fuori dal market tra via Piemonte e via Campania, dove Samba, originario del Senegal, 53 anni molto ben portati,  allestiva quotidianamente da anni il suo piccolo bazar. Samba la scorsa settimana è venuto a mancare improvvisamente lasciando un grande vuoto nel quartiere e tra coloro che lo conoscevano e stimavano. Sembra si sia sentito male la settimana successiva in cui gli è stato somministrato il vaccino anti- Covid. Una febbre improvvisa, la tosse ma nonostante tutto ha tentato lo stesso di tenere aperta la propria bancarella. Poi il tutto è precipitato e dopo un mese di ricovero al San Frnacesco giovedì scorso di pomeriggio è morto.

“Con lui sono venuti a mancare la gentilezza, i sorrisi e quel tocco esotico con i suoi abiti larghi” prosegue il foglio di chi gli ha voluto dedicare un pensiero, pensiero che rispecchia bene quello di tutti coloro che gli volevano bene.

Il pensiero di qualcuno che lo ha conosciuto (foto S.Novellu)

Il pensiero di qualcuno che lo ha conosciuto (foto S.Novellu)

La sua immagine col misbaḥah che scorre tra le dita è ancora fresca… Samba era un profondo conoscitore dei testi sacri e pregava, pregava e credeva nella potenza della preghiera: era musulmano ma quando ci parlavi ti diceva che “Dio non ha confini, non ha colori politici o religiosi esiste solo un’ unica entità soprannaturale che non vuole guerre ma genera amore”.

Lascia una moglie e tre figli, l’ultima è un femminuccia di appena quattro anni. Il fratello con uno zio sono arrivati a Nuoro con la missione di riportare le sue spoglie, ora al San Francesco, nella sua terra natale.

Per il suo ritorno in patria servono circa 5mila euro, chiunque voglia contribuire a questa iniziativa, può farlo recandosi al supermercato COOP di via Campania, li troverà un salvadanaio: l’unica cosa rimasta del gigante Samba che mancherà a tutti.

La redazione

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta