Brotzu: Inaccettabile che OSS e Operatori siano messi in pericolo per il ritiro del sangue e degli emoderivati

Nuovo

Brotzu: Inaccettabile che OSS e Operatori siano messi in pericolo per il ritiro del sangue e degli emoderivati

Nuovo |
martedì 09 Febbraio 2021 - 16:19
Brotzu: Inaccettabile che OSS e Operatori siano messi in pericolo per il ritiro del sangue e degli emoderivati

Cagliari, l'ingresso all' ospedale Brotzu (foto S.Novellu)

La denuncia arriva dall’USB Sanità dell’ospedale Brotzu di Cagliari che ha scritto una lettera (firmata dal portavoce regionale USB – Pubblico Impiego Settore Sanità Gianfranco Angioni), indirizzata al commissario straordinario ARNAS A.O.B. Paolo Cannas:

“Con la presente  – si legge nella lettera – si vogliono rappresentare ancora una volta i pericoli a cui sono esposti gli operatori in particolar modo Oss e Operatori tecnici, già oberati da carichi di lavoro, cui viene demandato il compito del ritiro del sangue e degli emoderivati. Come è noto il Centro Trasfusionale è allocato in un corpo separato dal presidio ospedaliero S.Michele; e gli operatori devono fare il tragitto a piedi anche in condizioni climatiche proibitive (pioggia e vento) e in molteplici circostanze escono anche di notte con il reale pericolo di essere investiti da qualche automobile. Come se non bastassero tutte queste criticità, gli accessi sono tutti chiusi e i lavoratori dopo il ritiro del sangue devono rientrare nel Presidio Ospedaliero dalla rampa principale”.

“Purtroppo – prosegue la nota – spiace verificare che ad oggi non sono state trovate le soluzioni necessarie, nonostante tali dinamiche siano state rappresentate in molteplici circostanze, non ultima nella riunione periodica di Prevenzione e Protezione dai rischi, tenutasi il giorno giovedì 17 dicembre 2020 presso l’aula Deriu P.O. San Michele in Cagliari”.

“Per quanto sopra – conclude – si chiede con carattere d’urgenza di conoscere da parte dell’amministrazione quali misure si intendono adottare per la risoluzione di questa grave problematica. Qualora venisse disatteso quanto richiesto; la scrivente Organizzazione Sindacale unitariamente al proprio Rls non esiterà a mettere in atto tutti gli strumenti sindacali a disposizione al fine di dare; dignità, rispetto e sicurezza verso tutti gli operatori che oggi si vedono loro malgrado coinvolti in queste problematiche organizzative”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta