Nuoro. Malati oncologici in rivolta contro lo “smantellamento del San Francesco da parte della RAS” – VIDEO

Nuovo

Nuoro. Malati oncologici in rivolta contro lo “smantellamento del San Francesco da parte della RAS” – VIDEO

mercoledì 18 Novembre 2020 - 11:28
Nuoro. Malati oncologici in rivolta contro lo “smantellamento del San Francesco da parte della RAS” – VIDEO

Nuoro, protesta dei malati oncologici al San Francesco ( foto S.Meloni)

Oltre 150 persone hanno partecipato alla manifestazione indetta questa mattina dall’associazione malati oncologici “II vivere a colori” davanti all’ospedale da campo, nel cortile dell’ospedale San Francesco di Nuoro. Insieme ai pazienti oncologici erano presenti anche i sindaci del territorio, gli stessi che domenica scorsa, in silenzio hanno manifestato il proprio dissenso contro le scelte della Regione in relazione alla sanità nel Nuorese.

Sul piatto della bilancia lo smantellamento messo in atto nel tempo da parte della Regione Sardegna dell’ospedale San Francesco di Nuoro, una volta fiore all’occhiello della sanità del centro nord Sardegna.

Nuoro, protesta dei malati oncologici al San Francesco ( foto S.Meloni)

Portavoce dei manifestanti il consigliere comunale Michele Siotto, anche lui malato oncologico, che ha incentrato il proprio intervento sul blocco delle terapie, iniziato da lunedì scorso, nonostante le rassicurazioni della Regione Sardegna che aveva garantito le 23 poltrone per la chemioterapia e nessuna riduzione delle terapie salvavita (APPROFONDISCI). Siotto ha ribadito che nonostante le promesse fatte a ottobre dalla Regione, il reparto oncologico è stato ugualmente trasferito creando grossi disagi ai pazienti che ora non si trovano più a disposizione la Terapia intensiva e la Rianimazione, che prima erano dislocate nello stesso piano dell’Oncologico.

Le immagini della protesta dei malati oncologici al San Francesco

Un’altra problema di cui si è discusso è il blocco delle prenotazioni, ad esempio una mammografia prenotata da circa un anno da una malata al seno, è stata bloccata. Diverse le testimonianze dei pazienti oncologici che hanno parlato di una grave assenza da parte dell’assessorato alla Sanità regionale, complici l’assessore Mario Nieddu e il presidente Christian Solinas. Qualche paziente ha ribadito che «noi siamo noi non siamo numeri ma siamo vite umane, contrariamente a come veniamo trattati dall’assessore Nieddu.

Nel frattempo, si è riusciti a fissare un incontro con l’assessore alla Sanità Nieddu, venerdì prossimo, nei locali del Comune di Silanus.

© Tutti i diritti riservati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta