mercoledì 27 gennaio 2021, Aggiornato alle 16:33
Home > CRONACA > Oliena. Reperti ossei rinvenuti nella grotta di “Sa nurre de su Hoda”

Oliena. Reperti ossei rinvenuti nella grotta di “Sa nurre de su Hoda”

La grotta di “Sa nurre de su Hoda”
La grotta di “Sa nurre de su Hoda”

Alcuni reperti ossei sono stati rinvenuti le scorse settimane all’interno della grotta di “Sa nurre de su Hoda”, in territorio di Oliena.

La grotta era stata subito chiusa al pubblico e agli speleologi. Contemporaneamente è stata contattata la Soprintendenza che si è resa subito disponibile e, lo scorso 8 ottobre è stato effettuato un sopralluogo dagli amministratori di Oliena insieme all’archeologa Mariantonietta Furru (cui è stata affidata la gestione della grotta), al presidente dello Speleo Club Oliena Flavio Catte, agli archeologi Gianluigi Marras e Enrico Dirminti.

Durante il sopralluogo si è potuto subito verificare, come del resto era noto ai più, che le ossa all’interno della grotta non erano di nessun interesse archeologico e, di conseguenza, la grotta è stata riaperta.

Lascia un commento

error:
× CONTATTACI