domenica 29 novembre 2020, Aggiornato alle 20:36
Home > CRONACA REGIONALE > Peste Suina. Manca (M5s):”Importiamo la carne di maiale ma in Sardegna non si sblocca la commercializzazione”

Peste Suina. Manca (M5s):”Importiamo la carne di maiale ma in Sardegna non si sblocca la commercializzazione”

Un allevamento di suini (foto S.Novellu)
Un allevamento di suini (foto S.Novellu)

«Il morbo della Peste Suina Africana che la Sardegna è riuscita a debellare dopo quarantadue anni, si muove velocemente negli allevamenti tedeschi, nuovi focolai sono stati scoperti di recente e l’importazione delle carni suinicole dalla Germania potrebbe lasciare spazio sul mercato italiano alle carni sarde, su cui vige ancora l’embargo».

Lo denuncia il deputato del M5S Alberto Manca sulla tematica ha fatto un’interpellanza che a sostegno degli allevatori sardi chiede “lo sblocco della commercializzazione dei loro prodotti. Questo può avvenire solo in seguito alle decisioni della Commissione Europea”.

Dal Ministero della Salute è giunta la risposta con le rassicurazioni sull’intensificazione dei controlli e del monitoraggio da parte del Ministero sui flussi commerciali di carni suine provenienti da diversi Paesi europei, tra questi la Germania.

Gli allevatori sardi non possono commercializzare le carni di suino finché  Il Ministero della Salute non riceve una relazione aggiornata dalla Regione Sardegna in merito alla situazione epidemiologica della Peste Suina Africana. Solo quando la Regione avrà inviato quanto chiesto, il Ministero “potrà attivare i necessari contatti con la Commissione Europea al fine di sollecitare la revisione della classificazione e quindi anche le restrizioni alla commercializzazione”.

«Invito nuovamente la Regione di attivarsi in maniera corale con Roma, per ottenere dall’Europa quanto i sardi meritano». Spiega il deputato Alberto Manca.

Lascia un commento

error:
× CONTATTACI