domenica 25 ottobre 2020, Aggiornato alle 21:00
Home > IN BREVE > “Adolescenti e Covid 19”: stasera quattro giovani raccontano la loro esperienza via social

“Adolescenti e Covid 19”: stasera quattro giovani raccontano la loro esperienza via social

“Adolescenti e Covid 19” in diretta facebook, mercoledì 14 ottobre, ore 15:30, quattro adolescenti raccontano il loro vissuto con la guida di Simone Gargiulo, psicologo e formatore. Con questo appuntamento si chiudono le iniziative per la Giornata Nazionale della Psicologia, che quest’anno si è articolata in quattro dibattiti in giornate diverse, tutti in diretta social, per affrontare il tema della salute psicologica  al tempo del COVID 19, senza la quale non può esserci salute.

Come gli adolescenti, la generazione dei “sempre connessi”, hanno affrontato e vissuto i condizionamenti imposti dalla pandemia, l’isolamento rispetto ai coetanei, alla scuola, la convivenza forzata,? Quali ripercussioni sul loro stato d’animo, nei rapporti interpersonali, in famiglia e con gli altri? Di questo parleranno quattro adolescenti “in presa diretta”,  mercoledì 14 ottobre, alle 15:30, alla pagina facebook dell’ Ordine delle Psicologhe e Psicologi della Sardegna.  Francesca, Chiara, Matteo ed Enrico si racconteranno e si interfacceranno con Simone Gargiulo, psicologo e formatore,   in progetti di prevenzione e contrasto al bullismo, al cyberbullismo, ai pericoli del web e alle dipendenze comportamentali rivolti agli alunni di ogni ordine e grado, ai genitori, agli insegnanti e agli operatori sociali.

È  questo il  quarto e ultimo appuntamento nell’ambito della Giornata Nazionale della Psicologia, che, nella edizione di quest’anno si è articolata in quattro giornate diverse,  e in “modalità web”, proprio per i condizionamenti imposti dal persistere dell’emergenza pandemica e per dare la più ampia visibilità alle iniziative.  Lo stesso tema è stato affrontato nel terzo appuntamento, martedì 13 ottobre, da un gruppo di psicologi esperti   in psicologia della adolescenza  quali Matteo Lancini e Maura Manca, condotti da Alessandro Poddesu.
«L’adolescenza – ha detto Angela Quaquero presidente dell’Ordine delle Psicologhe e degli Psicologi della Sardegna- è una  fase delicata della crescita, in cui si sviluppa la personalità, si determinano  scelte di vita, orientamenti affettivi. Un peso determinante è assunto dal rapporto con l’esterno alla famiglia, innanzitutto i propri coetanei, con cui si cresce insieme e ci si misura,  gli insegnanti, gli “altri” adulti, il complesso  della società. La pandemia e il suo protrarsi hanno determinato un cambiamento improvviso e radicale di  questo sistema di relazioni e certezze, con l’accentuazione di modalità comportamentali già presenti, come il rapporto con i social, che nelle fasi più critiche è diventato il riferimento dominante, con importanti effetti sulla psiche e sullo sviluppo psicologico, con il rischio di dipendenza, di cui tener conto. Senza demonizzare i social e il web, per il portato positivo che hanno, occorre aiutare gli adolescenti a costruire una nuova “normalità” nelle relazioni , e a ricollocare nei giusti ambiti i rapporti personali e interpersonali “reali” e quelli “traslati” attraverso il web» .

Lascia un commento

error:
× CONTATTACI