sabato 31 ottobre 2020, Aggiornato alle 17:15
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Il sindaco di Lanusei: “in Ogliastra il Coronavirus c’è già e ha fatto vittime: stiamo attenti e proteggiamoci”

Il sindaco di Lanusei: “in Ogliastra il Coronavirus c’è già e ha fatto vittime: stiamo attenti e proteggiamoci”

Il sindaco di Lanusei Davide Burchi
Il sindaco di Lanusei Davide Burchi

 

«La situazione dei contagi da Coronavirus in Ogliastra è ormai preoccupante». Lo dice il sindaco di Lanusei Davide Burchi in un video messaggio in cui precisa: “Il numero dei positivi è in aumento e aumenta il numero di persone in quarantena. Oramai il virus sta circolando e abbiamo solo uno strumento per limitarne la diffusione: stare attenti e rispettare le semplici regole di condotta che abbiamo avuto».

«Questo è un appello a tutti – sottolinea il primo cittadino: dobbiamo rispettare le regole e tenere il distanziamento, in ogni occasione. È finito il tempo in cui pensavamo di essere immuni ad virus, il virus c’è già; in Ogliastra abbiamo avuto anche un morto; abbiamo paesi come Seui che stanno vivendo momenti difficilissimi».

«Mi rivolgo in particolare agli studenti delle scuole elementari, medie e superiori: la scuola sta facendo un lavoro egregio e le norme del distanziamento sono rispettate; lo stesso non succede all’esterno degli istituti, state attenti, mettete la mascherina, lo fate per voi ma anche per gli altri. Stiamo attenti oggi per non avere conseguenze domani, non solo di lockdown, ma problemi seri in famiglia; il problema riguarda tutti – conclude Burchi – non solo gli anziani, l’altro giorno a Isili è morto un ragazzo di 33 anni».

© Tutti i diritti riservati

 

Lascia un commento

error:
× CONTATTACI