venerdì 7 agosto 2020, Aggiornato alle 22:40
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Olzai. Venerdì sit-in di protesta per la riduzione di giorni e orari di apertura delle Poste

Olzai. Venerdì sit-in di protesta per la riduzione di giorni e orari di apertura delle Poste

Si svolgerà  venerdì 10 luglio dalle ore 9.30 alle 11.30, nella Piazza Sant’Ignazio ad Olzai, un sit-in di protesta contro la limitazione degli orari di apertura dello sportello dell’Ufficio Postale del paese.

Un’apertura a giorni alterni, che, oltre a creare gravi disservizi per gli utenti, li costringe a file interminabili all’esterno dell’Ufficio, con la difficile applicazione delle misure di distanziamento sociale previste per l’emergenza Covid19.

Dopo la chiusura dell’Ufficio di corrispondenza del Banco di Sardegna, l’Ente e la popolazione avevano auspicato un potenziamento dei servizi offerti da Poste Italiane.

La situazione attuale, invece, sarebbe in palese contrasto con i “Dieci impegni” assunti da Poste Italiane per i piccoli comuni, in occasione dell’incontro organizzato a Roma con i “Sindaci d’Italia” il 26 novembre 2019, nel corso del quale era stato assunto l’impegno di garantire la presenza capillare di Poste Italiane sul territorio, per maggiore tutela delle comunità locali e delle aree meno densamente abitate.

«Devo segnalare con grande disappunto- ha dichiarato il sindaco di Olzai Ester Satta –  le false informazioni diffuse sul sito internet di Poste Italiane nel quale, in relazione alla estensione degli orari di apertura dello sportello (tutti i giorni dal lunedì al sabato) prima è stata indicata la decorrenza dal 15 giugno 2020 e successivamente dal 29 giugno 2020. Si auspica – ha concluso Satta – un urgente intervento che definisca e risolva in tempi brevi la situazione con il ripristino dell’apertura dello sportello sei giorni su sette».

Lascia un commento

error: Content is protected !!