mercoledì 5 agosto 2020, Aggiornato alle 13:35
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Migranti. Rivolta nel CPR di Macomer: un uomo si cuce la bocca

Migranti. Rivolta nel CPR di Macomer: un uomo si cuce la bocca

Il CPR di Macomer (foto P. G. Vacca)
Il CPR di Macomer (foto P. G. Vacca)

Rivolta nel CPR di Macomer, il primo in Sardegna ricavato dall’ex carcere di Bonu Trau e già al centro di polemiche e tensioni. Ieri pomeriggio, un gruppo di migranti ha inscenato una protesta contro le condizioni di vita all’interno della struttura dove sono ospitati gli irregolari in attesa del rimpatrio.

Il culmine della ribellione quando un uomo si è cucito le labbra ed è stato trasferito in infermeria. Altri invece sono saliti sul tetto urlando slogan.

Le Forze dell’ordine, Carabinieri, Polizia e Guardia di finanza, hanno lavorato a lungo per riportare la calma.

Nessun commento ufficiale da parte della Prefettura di Nuoro, responsabile della sicurezza del centro. Aperto nel gennaio scorso, il CPR ospita attualmente 50 migranti.

© Tutti i diritti riservati

 

Lascia un commento

error: Content is protected !!