lunedì 21 settembre 2020, Aggiornato alle 17:19
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > A Nuoro si riaccendono i motori della politica

A Nuoro si riaccendono i motori della politica

L'ingresso al Comune di Nuoro (foto S.Novellu)
L'ingresso al Comune di Nuoro (foto S.Novellu)

 

Dopo la pausa dovuta all’emergenza sanitaria da Covid -19, in città riprende il fermento politico.

Il Centro Sinistra. In attesa delle Primarie per scegliere il candidato Sindaco dichiara che dopo un durissimo lockdown si trova di fronte a una società spaventata e inquieta, alle prese con nuovi problemi e nuove gravi incertezze. Il programma del rilancio punta su un modello di città, più ecologica, più efficiente, più solidale e più connessa che punti sul rilancio dell’attività economica e un grande investimento nella funzionalità degli ospedali e adeguamento e messa in sicurezza dei plessi scolastici.

Progetto Nuoro 20-25.   La coalizione di Lisetta Bidoni parla di riscrittura della politica e dialogo e confronto con  coalizioni democratiche e antifasciste dei punti di contatto per definire insieme un progetto ( ed una squadra) di governo credibile, che sappia rassicurare e determinare consenso, indicando con chiarezza la strada che si intende percorrere per riavviare prospettive di sviluppo, di rilancio e di rinascita economica, culturale e sociale .

Primarie a Nuoro. Tensioni nel Centrosinistra,  esce dalla coalizione Francesco Guccini che sicuramente correrà come Sindaco, ora bisogna chiarire se da solo oppure con l’appoggio di altre liste civiche.  Un’altra Sardegna – Centro Democratico di Roberto Capelli diserta il tavolo e dice: «abbiamo deciso di prenderci un periodo di riflessione utile a valutare la nostra partecipazione alle iniziative della coalizione. Ribadiamo comunque, qualora fosse necessario, la nostra collocazione nel quadro politico del centro sinistra, ma anche la nostra non condivisone del percorso fin qui attuato sia per la scelta della persona da candidare a Sindaco/a di Nuoro sia per una ancora non definita proposta programmatica. Sia chiaro che il nostro non è un atto di accusa nei confronti di qualcuno o di una parte politica ma una trasparente e seria presa di atto che la nostra è una posizione al momento minoritaria tra le fila della coalizione e come tale ininfluente nel contribuire sull’attuale percorso scelto dalla maggioranza».

Nasce anche una nuova coalizione Futuro e Trasparenza dell’ex assessore comunale Chiara Flore che «essendo consci delle difficoltà nell’amministrare una città importante come Nuoro (capoluogo di provincia) ma siamo pronti a scendere in campo con la consapevolezza che il bene più grande e prezioso che abbiamo è il luogo dove vivere». Concludono di aver « appreso della distanza che vive il candidato sindaco Francesco Guccini, ne apprezziamo le decisioni forti prese, dove traspare una diversa attenzione e sensibilità  e di conseguenza il nostro gruppo potrebbe avviare una possibile apertura al confronto e al dialogo».

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento

error:
× CONTATTACI