lunedì 1 giugno 2020, Aggiornato alle 22:04
Home > CRONACA REGIONALE > Scuole chiuse fino a settembre? Il Governo ci pensa seriamente

Scuole chiuse fino a settembre? Il Governo ci pensa seriamente

Nuoro, l'Istituto agrario chiuso (foto S.Novellu)
Nuoro, l'Istituto agrario chiuso (foto S.Novellu)

 

Il comitato tecnico scientifico del ministero della Salute ha espresso parere negativo per la riapertura delle scuole entro il 18 maggio. Questa la risposta data al ministro Lucia Azzolina che chiedeva di aspettare ancora qualche settimana per vedere l’evoluzione dell’emergenza: troppo rischioso rimettere sulle strade e nelle aule 8 milioni e mezzo di studenti dai 6 ai 19 anni, più magari i bambini dell’asilo, quasi due milioni di persone tra professori e personale della scuola.

La data della riapertura, dunque, sembra rimandata a giugno o più verosimilmente, come riferisce La tecnica della scuola, il quotidiano della scuola, a settembre.

La decisione non è stata ancora ufficializzata ma è chiaro che a questo punto, si procederà con il piano B: niente esame di terza media e maturità ridotta al solo colloquio orale. Si attendono ora le circolari con i dettagli. A sentire la voce degli esperti, anche l’esame sarà soltanto online, a distanza, da casa, perché si riduce l’ipotesi per far tornare i maturandi, studenti adulti, a turno per fare l’esame orale nella loro scuola, dalla metà di giugno.

«Se il ministero – dice Grieco – dovesse unilateralmente prevedere un inizio delle lezioni il 1 settembre, provocherebbe evidenti problemi per le Regioni. Eventualmente è possibile prevedere di utilizzare la prima parte di settembre per il recupero delle lacune. Insomma serve un confronto con il Ministero, dobbiamo iniziare a porci il tema dell’inizio del nuovo anno scolastico che non sarà certamente un anno ordinario. Io non sono preoccupata tanto della ripresa delle lezioni ora, quanto per l’avvio del prossimo anno, serviranno misure che assicurino sicurezza e distanziamento. E’ necessario convocare quanto prima un tavolo con il ministero dell’Istruzione per lavorare a tutto questo».

Il decreto sulla chiusura dell’anno scolastico approvato due giorni fa dal Consiglio dei ministri prevede che “con una o più ordinanze del ministro dell’Istruzione sono adottate misure volte alla definizione della data di inizio delle lezioni per l’anno scolastico 2020-2021 d’intesa con la Conferenza Stato-Regioni, anche tenendo conto dell’eventuale necessità di recupero degli apprendimenti quale ordinaria attività didattica e della conclusione delle procedure di avvio dell’anno scolastico”.

 

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento

error: Content is protected !!