martedì 20 ottobre 2020, Aggiornato alle 10:26
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Nuoro Capitale Italiana del Libro: la proposta di Sebastian Cocco

Nuoro Capitale Italiana del Libro: la proposta di Sebastian Cocco

 

L’assessore alla Cultura del Comune di Nuoro Sebastian Cocco lancia la candidatura della città al titolo di Capitale Italiana del Libro, istituita di recente con la definitiva approvazione in Senato della Legge sulla Lettura.

«Il provvedimento normativo stabilisce la nascita di un piano nazionale per la lettura, nuove politiche di sconti e promozioni, un aumento del tax credit per le librerie, patti per la lettura con Regioni, Comuni, istituzioni scolastiche e culturali ma anche con privati, 500mila euro per la creazione della Capitale italiana del libro, istituzione dell’albo delle librerie.

«In attesa della pubblicazione del bando – chiarisce Cocco – partiranno le consultazioni con tutte le realtà culturali della città e della Provincia – tra le altre Biblioteca Sebastiano Satta, Consorzio Universitario, Distretto Culturale del Nuorese, Istituzioni Scolastiche, Festival letterari, case editrici, librerie – con lo scopo di predisporre un progetto condiviso e partecipato edificato sulla collaborazione tra pubblico e privato».

«Dispersione scolastica e povertà educativa, unite alla crisi drammatica che sta investendo le librerie, costituiscono una vera e propria piaga sociale e culturale: il contributo di mezzo milione di euro – conclude l’Assessore alla Cultura – vincendo questa nuova sfida (dopo quella straordinaria di Capitale Italiana della Cultura che ha visto Nuoro arrivare tra le città finaliste) verrà interamente investito per contrastare questi fenomeni favorendo la promozione della lettura e garantendo l’accesso a tutti alla qualificata offerta culturale del nostro territorio».

 

Lascia un commento

error:
× CONTATTACI