giovedì 21 novembre 2019, Aggiornato alle 12:43
Home > APPUNTAMENTI > Lo spopolamento giovanile nel Centro Sardegna al centro di una ricerca degli studenti di Nuoro

Lo spopolamento giovanile nel Centro Sardegna al centro di una ricerca degli studenti di Nuoro

Viaggio
Viaggio

 

Su 627 studenti diplomandi delle scuole superiori di Nuoro, intervistati nello scorso mese di maggio, il 95% è a conoscenza del fenomeno dello spopolamento giovanile che condiziona le loro scelte future di studio e lavoro in quanto lo “svuotamento dei paesi” è vissuto come un dato di realtà e quasi fisiologico. Il 45% degli intervistati dichiara di voler restare nell’isola per lavorare o studiare. Emerge comunque un profilo di giovane concreto, reattivo e con una scelta già fatta sul futuro.

L’86% degli intervistati dichiara di aver in mente cosa fare (studio o lavoro) dopo il diploma. Lunedì 11 novembre 2019, alle  10:00, presso l’aula magna del Liceo delle Scienze Umane e Musicale “Sebastiano Satta” di Nuoro si terrà la presentazione dei risultati della ricerca “Giovani e spopolamento giovanile nel Centro Sardegna”.

L’iniziativa è stata realizzata, nell’ambito del progetto “Ricerca Sociale e Territorio” finanziato dalla Fondazione di Sardegna, da un gruppo di undici studenti delle classi terze e quarte del Liceo delle Scienze Umane in collaborazione con l’Impresa Sociale “Nuovi Scenari”. L’analisi ha indagato la percezione che i giovani hanno del fenomeno dello spopolamento giovanile nel centro Sardegna e quanto queste condizioni le loro scelte future di studio e/lavoro. All’incontro interverranno: Carla Rita Marchetti – Dirigente Scolastico Liceo “Sebastiano Satta”, Alberto Merler – Professore di Sociologia – Università di Sassari, Pino D’antonio – Coordinatore progetto – Nuovi Scenari, Salvatore Chessa – Coordinatore progetto – Liceo “S. Satta”, Gianluca Deriu – Direttore Confcommercio Nuoro – Ogliastra, Eduardo Moscon Oliveira – Università Stato Federale Spirito Santo – Brasile.

Lascia un commento