domenica 20 ottobre 2019, Aggiornato alle 22:40
Home > CRONACA REGIONALE > Meteo. Duro colpo all’estate: temperature in calo e aumentano i temporali

Meteo. Duro colpo all’estate: temperature in calo e aumentano i temporali

Nuoro, i Giardini di p.zza V.Emanuele sotto la pioggia (foto Cronache Nuoresi)

Duro colpo all’estate nuovo bollettino da parte della Protezione Civile: codice giallo per temporali dalle 14.00 di oggi sino alle 24.00 di stasera sui bacini Logudoro, Gallura, Montevecchio- Pischinappiu, Tirso, Flumendosa- Flumineddi, Iglesiente e Campidano.

Durante la settimana dalle Isole maggiori e dal Nord e Sud Italia  è in arrivo un fronte freddo con forti temporali e brusco calo termico. Questo il quadro fornito dal meteorologo di 3bmeteo.com, Andrea Vuolo, spiegando che «una perturbazione atlantica raggiungerà l’Italia da lunedì riportando nuovi temporali, locali nubifragi e un repentino calo delle temperature da Nord a Sud».

«A partire da lunedì 2 settembre, la perturbazione atlantica, dice l’esperto, causerà il transito di temporali a tratti piuttosto intensi, insieme a locali grandinate e intense raffiche di vento, anche superiori ai 70-80 km/h dapprima al Nord e successivamente anche al Centro-Sud», sottolinea il meteorologo. Masse d’aria piuttosto fresche raggiungeranno le Alpi e l’Italia tra lunedì e martedì, favorendo, oltre ad una spiccata instabilità atmosferica, anche un repentino calo delle temperature, dice l’esperto «dell’ordine degli 8-10 gradi da Nord a Sud, tanto che i valori termici si porteranno a tratti fin sotto le medie del periodo per buona parte della settimana». Fin dalla mattinata di lunedì 2 sono attesi rovesci e locali temporali al Nord, in particolare su Lombardia, Liguria, medio-alto Veneto e su basso Tirreno e Sicilia (specie sud-occidentale); dal pomeriggio-sera la perturbazione entrerà nel vivo al Centro-Nord con temporali in intensificazione su Val Padana centro-orientale (specie lungo il Po), Romagna, settori appenninici, regioni centrali (localmente fin verso le coste) e sul basso versante tirrenico, con fenomeni anche di forte intensità su aree interne della Sicilia e rilievi della Sardegna. A seguire, tra sera e notte, è atteso un miglioramento su Alpi e alta Val Padana, mentre piogge e rovesci si concentreranno tra Emilia Romagna e medio versante adriatico, dove sono previsti i maggiori accumuli pluviometrici. Martedì la perturbazione transiterà gradualmente verso Sud, con rovesci e temporali che insisteranno (specie nella prima parte del giorno) tra Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e dal pomeriggio-sera anche tra Puglia, Campania, Basilicata, Calabria, Sicilia e zone interne della Sardegna; qualche rovescio non escluso anche su Umbria orientale e rilievi laziali; deciso miglioramento invece sulle regioni settentrionali.

Mercoledì ancora rovesci e locali temporali insisteranno al Sud e in Sicilia giovedì giornata stabile ma tra venerdì e sabato potrebbe arrivare una nuova perturbazione, anche se la tendenza è da confermare.

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento