domenica 29 marzo 2020, Aggiornato alle 6:10
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Redentore2019: nel concerto dedicato ai fratelli Pintor un invito a una guida sicura

Redentore2019: nel concerto dedicato ai fratelli Pintor un invito a una guida sicura

Un'immagine dei fratelli Pintor
Un'immagine dei fratelli Pintor

Oggi allo stadio Quadrivio, in apertura del concerto Nepo2k19, in memoria dei fratelli Francesco e Matteo Pintor, il sindaco di Nuoro Andrea Soddu ed il pilota Matteo Bobbi, Campione del Mondo GT e volto di SKY F.1, illustreranno il progetto di un corso di guida sicura rivolto ai giovanissimi, patrocinato dal Comune di Nuoro, che si svolgerà nei prossimi mesi. Questo perché, anche e sopratutto dopo la tragedia dei fratelli Pintor, l’amministrazione comunale ha deciso di investire sulla sicurezza e sull’ educazione stradale, promuovendo la cultura di una corretta guida.
Il corso promosso dalla giunta comunale è rivolto agli studenti degli ultimi anni delle scuole superiori, ossia quei ragazzi neopatentati o prossimi al conseguimento della patente di guida, una fascia di età che, statistiche alla mano, è quella più esposta al rischio incidenti. Con questo progetto di educazione stradale, l’amministrazione vuole dare un contributo per la salute e l’incolumità dei cittadini, specie dei più giovani.

Nuoro vuole essere in prima linea su questo fronte e propone un format che possa contribuire a inculcare i concetti della guida sicura.

In un mondo sempre più tecnologico, orientato al futuro, il dato purtroppo allarmante, rimane quello relativo al numero di morti per incidenti stradali. Nel 2018 sono morti 3.325 persone sul territorio nazionale. La sicurezza per questo deve essere una priorità ed i corsi di guida sicura e di aggiornamento devono far parte della moderna coscienza civica.

Con questa iniziativa si vuole così sopperire almeno in parte ad alcune delle cause che generano queste stragi, trasferendo la pluriennale esperienza di piloti-istruttori per una guida attenta e sicura, i concetti e i movimenti della dinamica del veicolo in qualsiasi condizione ambientale, alle condizioni e alla pericolosità di alcune strade, vecchie e inadeguate al traffico attuale.
L’attività è proposta in collaborazione con il comitato spontaneo #AdessoBasta e una importante Casa automobilistica.

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento