lunedì 6 luglio 2020, Aggiornato alle 17:21
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Oliena. Marcia al Ponte di Oloè: le carte per il dissequestro in mano alla Magistratura

Oliena. Marcia al Ponte di Oloè: le carte per il dissequestro in mano alla Magistratura

Oliena. Il Consiglio Comunale prima della marcia per il ponte di Oloè
Oliena. Il Consiglio Comunale prima della marcia per il ponte di Oloè

 

A sei anni dal crollo del ponte di Oloé e la conseguente chiusura della provinciale Oliena-Dorgali, i cittadini di Oliena e del territorio circostante non si rassegnano al disagio creato dall’interruzione dell’importante collegamento viario (APPROFONDISCI).

Oliena. Il Consiglio Comunale prima della marcia per il ponte di Oloè

Oliena. Il Consiglio Comunale prima della marcia per il ponte di Oloè

Questo pomeriggio, dopo un consiglio comunale straordinario, al quale, oltre agli amministratori cittadini e ai sindaci del territorio, ha partecipato l’assessore ai Lavori Pubblici Roberto Frongia, si è tenuta una marcia pacifica, che da piazza Santa Maria, passando per Su Gologone è giunta fino ad Oloè, per chiedere a gran voce l’accelerazione dei tempi di riapertura del ponte: una campata aveva ceduto nel corso della drammatica alluvione del novembre 2013 inghiottendo il fuoristrada sul quale viaggiava il poliziotto Luca Tanzi, in servizio di scorta a un’ambulanza. È stato proprio l’assessore regionale durante l’assemblea comunale ad annunciare pubblicamente che il giorno dopo ferragosto ha avuto un incontro con il Magistrato di turno, il quale, ha evidenziato che le carte per il dissequestro del ponte erano al vaglio della Procura della Repubblica. Tutta la documentazione, infatti, era stata fornita a luglio dal Commissario straordinario della Provincia di Nuoro Costantino Tidu, ovviamente la mole da esaminare è tanta ma di positivo c’è che l’iter sta procedendo

Oliena. Il Consiglio Comunale prima della marcia per il ponte di Oloè

Oliena. Il Consiglio Comunale prima della marcia per il ponte di Oloè

I lavori sul ponte – con il collaudo ormai giunto al termine – impediscono da anni a impiegati, viticoltori, agricoltori, di arrivare sul posto di lavoro a Nuoro o nelle campagne di Oliena, nel minor tempo possibile. L’amministrazione comunale di Oliena tuttavia dall’incontro di oggi ha avuto una rassicurazione anche se si auspica che la Magistratura metta fine il prima possibile a una vicenda che si protrae da troppo tempo.

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento

error: Content is protected !!