lunedì 11 novembre 2019, Aggiornato alle 19:53
Home > BARONIA > Incendi: dalla Regione oltre un milione di euro per Siniscola

Incendi: dalla Regione oltre un milione di euro per Siniscola

L'incendio alle pendici del Monte Pizzinnu
L'incendio alle pendici del Monte Pizzinnu

Finanziamento di oltre un milione di euro a sostegno del Comune di Siniscola per fronteggiare i danni causati dall’incendio di fine luglio in località Murtas Artas.

Lo hanno annunciato gli assessori dei Lavori pubblici, Roberto Frongia, e della Programmazione, Giuseppe Fasolino, a Siniscola, per un incontro con il sindaco Gian Luigi Farris e alla presenza dei consiglieri regionali Franco Mula e Pierluigi Saiu.

«Abbiamo lavorato definendo come prioritario l’intervento a sostegno della comunità. Lo stanziamento delle risorse servirà per ricreare le condizioni di sviluppo dell’area colpita dal rogo», ha detto l’assessore Fasolino. Il finanziamento regionale consentirà, infatti, di ripristinare le infrastrutture idrauliche danneggiate nella zona di Murtas Artas e per estendere il sistema di irrigazione fino al sito rurale di “S’Istrumpu”.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Farris: «La presenza, oggi, degli assessori Fasolino e Frongia testimonia l’attenzione della Giunta regionale per il nostro territorio. Siniscola ha bisogno di attenzione, la risposta alla richiesta di finanziamento per i danni causati dall’incendio ci consentirà di affrontare la situazione con più tranquillità, dando un aiuto concreto a chi ha subito danni».

All’incontro è seguito un sopralluogo al porto de La Caletta e nella frazione Sa Petra Ruja.

«Già da un recente sopralluogo effettuato dai tecnici dell’assessorato nel porto erano emerse una serie di carenze strutturali e infrastrutturali che ne limitano la fruibilità, a partire dalle opere di difesa. In particolare sarà necessario l’intervento di rifiorimento della mantellata del molo di sopraflutto».

L’assessore Frongia si è quindi impegnato a dare una risposta concreta alle criticità relative al porto e alla borgata di Sa Petra Ruja, che necessita di un piano di risanamento, comprendente, tra le altre cose, la pianificazione della rete delle acque bianche e delle infrastrutture a terra.

Lascia un commento