lunedì 11 novembre 2019, Aggiornato alle 19:53
Home > BARONIA > Evasione, bancarotta, distrazione di beni: tre società sotto accusa dalle Fiamme gialle

Evasione, bancarotta, distrazione di beni: tre società sotto accusa dalle Fiamme gialle

 

Le Fiamme gialle hanno scoperto tre società appartenenti alla stessa famiglia, tutte operanti nel settore estrattivo e ora accusate di evasione totale.

Le indagini, coordinate con la Procura della Repubblica di Nuoro, hanno avuto in oggetto una società dichiarata fallita, e condotte dalla Tenenza Guardia di Finanza Siniscola attraverso riscontri bancari e controlli incrociati tra clienti e fornitori, hanno evidenziato anomale operazioni di vendita di beni strumentali, effettuate per prezzi inferiori al reale valore di mercato, nei confronti di due società appartenenti allo stesso gruppo familiare, al solo fine di depauperare il patrimonio societario a danno dei creditori.

L’intero sistema di frode, crollato su sé stesso, ha permesso di rivelare come i beni aziendali della società fallita fossero poi confluiti nelle altre due società del gruppo mediante un sistema di false fatturazioni, per poi essere rivenduti a terzi, reali acquirenti, ad un prezzo triplo rispetto al valore della compravendita.

Gli amministratori delle società coinvolte sono stati quindi denunciati all’Autorità giudiziarie per bancarotta fraudolentadistrazioni di beni per oltre 325 mila euro ed emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti per oltre 280 mila euro.

Le successive verifiche fiscali hanno fatto consentito di rilevare l’evasore totale delle tasse e, di conseguenza, un recupero a tassazione di oltre 2,5 milioni di euro e violazioni all’IVA per circa 400.000 euro.

Lascia un commento