Dopo la richiesta dei pastori si dimette il presidente del Consorzio del pecorino romano

venerdì 24 maggio 2019, Aggiornato alle 14:23
Home > CRONACA REGIONALE > Dopo la richiesta dei pastori si dimette il presidente del Consorzio del pecorino romano

Dopo la richiesta dei pastori si dimette il presidente del Consorzio del pecorino romano

Sostieni l'informazione libera e indipendente.
Supporta Cronache Nuoresi con una donazione.
Studenti nuoresi durante la manifestazione di ieri (foto S.Novellu)
Studenti nuoresi durante la manifestazione di ieri (foto S.Novellu)

Salvatore Palitta il presidente del Consorzio del Pecorino romano si dimette, l’annuncio arriva tramite facebook.

La richiesta di dimissioni “volontarie e irrevocabili” di tutti i membri dei consigli di amministrazione dei Consorzi di tutela del Pecorino Romano Dop, del Pecorino Sardo Dop e del Fiore Sardo Dop era inserita nella controproposta dei pastori annunciata stamani nell’assemblea a Tramatza.

Palitta su Facebook accusa: «dopo aver creato il mostro, individuato la fragilità di una filiera frammentata, la debolezza contrattuale del pastore, la debolezza contrattuale dei trasformatori nel mercato, chi è il vero dominus che nessuno ha il coraggio di pronunciare? La grande distribuzione organizzata con il suo strapotere contrattuale, con le aste al ribasso. Eppure durante la negoziazione con i fornitori devono garantire un’equa ripartizione del reddito in tutta la filiera», conclude il presidente dimissionario del Consorzio.

Per Coldiretti questo annuncio è positivo in quanto apre un margine di trattative per portare il prezzo del latte a 1 euro “in tempi certi” su questa linea è d’accordo anche  il presidente del parlamento europeo Antonio Tajani che poi in un tweet spiega: “il latte di pecora deve costare 1 euro. Buon incontro con il Commissario per l’agricoltura Phil Hogan: ci sono 192 milioni di euro per promuovere i nostri prodotti nel mondo. Nei prossimi giorni esperti Ue andranno in Sardegna per aiutare i pastori sardi a cogliere questa opportunità”.

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento