domenica 27 settembre 2020, Aggiornato alle 22:18
Home > CRONACA, POLITICA E ATTUALITÀ > Dipendente infedele deruba nel tempo il datore di lavoro: sotto sequestro 600mila euro

Dipendente infedele deruba nel tempo il datore di lavoro: sotto sequestro 600mila euro

 

Tutto nasce da una denuncia sporta circa un anno fa alla Guardia di Finanza, da parte del legale rappresentante di un’azienda che opera nel settore nautico a Tortolì nei confronti di un dipendente che, ricoprendo il ruolo di “ragioniere”, tra il 2010 e l’agosto 2017, sfruttando il rapporto fiduciario con il proprio datore di lavoro, si è appropriato di beni e denaro per un importo corrispondente circa 600mila euro.

Le indagini, condotte delle Fiamme Gialle della Tenenza di Arbatax, hanno consentito di ricostruire i movimenti posti in essere dal dipendente infedele che avendo piena disponibilità del patrimonio dell’azienda eseguiva acquisti per sé stesso e prelevava i soldi all’insaputa del proprio titolare, il quale si è accorto causalmente degli ammanchi su un fatturato ingente.

Gl accertamenti sono stati eseguiti su 21 aziende e sentiti numerosi fornitori dove “il ragioniere effettuava gli acquisti” e  suoi colleghi di lavoro.  Oltre agli accertamenti patrimoniali, estesi al nucleo familiare, i quali,  hanno permesso di rilevare un valore nettamente sproporzionato tra i redditi dichiarati, l’attività svolta e gli arricchimenti patrimoniali dell’indagato.

A questo punto è stato eseguito un decreto di sequestro preventivo, emesso dal Tribunale di Lanusei, su iniziativa della Procura della Repubblica Ogliastrina, che ha portato al sequestro di somme per un totale di circa 600.000 euro.

© Tutti i diritti riservati

Lascia un commento

error:
× CONTATTACI