Tanca Manna: i bambini scoprono l’archeologia tra giochi e laboratori

Sonia

Tanca Manna: i bambini scoprono l’archeologia tra giochi e laboratori

lunedì 24 Settembre 2018 - 11:02
Tanca Manna: i bambini scoprono l’archeologia tra giochi e laboratori

Tanca Manna: visite guidate in occasione dell'evento di ieri

Come facevano il pane, dove abitavano e come costruivano gli utensili i nostri antenati nuragici? Questa è una parte dei quesiti che i bambini si sono posti nella domenica appena trascorsa in occasione dell’evento organizzato nel parco archeologico di Tanca Manna a Nuoro in occasione delle Giornate europee del patrimonio, con il patrocinio del Comune di Nuoro, l’équipe degli archeologici di Tanca Manna e l’associazione di promozione sociale Temari.

Un vero laboratorio a cielo aperto con un ricco programma di attività rivolto ai bambini dai 3 agli 11 anni con la finalità di scoprire il fascino del sito archeologico di Tanca Manna, un patrimonio archeologico inestimabile, con un nuraghe che è tra i pochi in Sardegna a essere inserito in un contesto urbano.

La manifestazione, gratuita e aperta a tutti, è  stata resa possibile grazie a diverse realtà associative e culturali che insieme hanno collaborano per offrire un ricco programma di attività, giochi e laboratori didattici. Già prima dell’evento gli organizzatori si sono impegnati volontariamente di ripulire il sito dai rifiuti (che gli incivili lasciano quotidianamente) per renderlo fruibile ai visitatori il giorno dell’evento. 

Per tutta la giornata di ieri gli archeologi di Tanca Manna hanno effettuato le visite guidate al nuraghe e agli scavi allestendo anche laboratori di archeologia sperimentale dalla preparazione del pane alla manipolazione dell’argilla e scavo simulato.

La scoperta della civiltà nuragica è continuata con la ricostruzione tridimensionale dell’antico villaggio di Tanca Manna curata dalla Cooperativa Lariso e il laboratorio organizzato dall’associazioneToyscarcon cui i bambini hanno potuto cimentarsi nella ricostruzione di un nuraghe in miniatura. Queste attività si sono alternate per tutta la giornata con lo spettacolo e i giochi interattivi con i burattini promossi dalla marionettista olandese Johanneke Dun. In mattinata c’è stato spazio anche perla lettura animata e il laboratorio di drammatizzazione teatrale curati da Bochetetro e per la caccia al tesoro promossa da Dietro Mamma Non Siamo La Casetta ASD. Nel pomeriggio, infine, il Centro Yoga Padma ASD ha organizzato una lezione di Kundalini Yoga per i bambini dai 4 ai 7 anni mentre l’associazione SMuta ha fatto riscoprire i giochi della tradizione contadina e pastorale.  La giornata si è chiusa uno spazio di improvvisazione musicale a cura di Omar Bandinu, Fabio Coronas e Annamaria Deiana.

© Tutti i diritti riservati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta